Cerca

basket femm

B- Pasquinelli al San Raffaele "Il mio basket è semplice"

Nuova guida tecnica per la società capitolina che si avvale di un allenatore con oltre due decenni d'esperienza

01 Luglio 2019

Maurizio Pasquinelli

Maurizio Pasquinelli

Maurizio Pasquinelli

Maurizio Pasquinelli è il nuovo allenatore del San Raffaele, il tecnico ha raggiunto l’accordo con la società romana dopo i primi contatti. Prima di presentare il nuovo arrivo lo staff dirigenziale fa il più grande in bocca al lupo a Giorgio Russo che ha lasciato dopo una serie di stagioni la società capitolina. Il San Raffaele ringrazia coach Russo per l’abnegazione nel suo lavoro felice di averlo accompagnato nel suo percorso di crescita che lo vede attualmente fare altre scelte professionali. A Giorgio un arrivederci per un futuro insieme. Coach Maurizio Pasquinelli la scorsa stagione entra in corsa sulla panchina di Elite serie A2. Sfortunata la conclusione della stagione, non raggiunge la salvezza anche per una serie di infortuni che ha contraddistinto le ultime gare. Di notevole caratura il suo curriculum , nelle ultime quattro stagioni Eurobasket e poi Vis Nova in serie B. Nella stagione successiva inizia in C Gold con la Vis Nova e poi ritorna in Eurobasket per finire in A2. La scorsa stagione inizia con le giovanili Eurobasket per poi finire con Elite. Grande esperienza nella femminile dove lo vede iniziare nella sua Ostia sponda Stelle Marine dove per svariate annate è sulla panchina della prima squadra. Coach dotato di grande comunicazione con i suoi giocatori il tutto lo facilita nella sua opera giornaliera.


Coach come è nata la trattativa con Il San Raffaele? "Intanto inizio ringraziando Amedeo e la società per avermi cercato, una volta saputo che ero libero. Sicuramente è una sensazione particolare, in quanto da quando ho iniziato ad allenare (ormai più di 30 anni addietro) siamo sempre stati avversari sul campo ma amici fuori ed è curioso che proprio contro Amedeo ho giocato le mie prime finali regionali”.

San Raffaele società storica del panorama femminile l’hai vista sempre da avversario ora sei dentro impressioni? "Entro a far parte di questa società con molto rispetto, per tutto quello che rappresenta la sua storia a Roma e in Italia mettendo, come al solito, tutta la mia esperienza e passione di conseguenza dare un contributo a farla crescere ancora.Per quanto riguarda il campionato di serie B, ora valuteremo come costruire la squadra con le senior e inserendo le giovani, in modo da essere molto competitivi e puntare al migliore risultato possibile, partendo già da una base consolidata dello scorso anno, ma allo stesso momento non perdendo di vista la politica societaria che è quello di far crescere e lanciare qualche atleta del settore giovanile"

Serie B campionato difficile e complicato come pensi di affrontarlo? "La mia pallacanestro è abbastanza semplice, dove però, ci sono delle regole da seguire, sono un allenatore che lavora molto durante gli allenamenti, in modo che la squadra sia pronta ad affrontare qualsiasi problema durante la partita, in questi ultimi anni dopo esperienze fatte in varie categorie come B e A2 maschile e C Gold, mi sono reso conto che per competere a certi livelli serve lavorare su dei particolari che molte volte davo per scontato e che ritenevo meno importanti e che invece alla fine facevano e fanno la differenza e in questo sono cresciuto tanto"

Un messaggio al popolo San Raffaele? "Un messaggio alle famiglie, posso dire che da parte mia ci sarà sempre il massimo dell'impegno e dell'onestà verso le ragazze, che tutte quante saranno seguite nella loro crescita, poi i risultati saranno una conseguenza di quello che sarà il nostro lavoro.Una cosa mi preme dire, stiamo tutti vicini alla società, in tutti i modi, perchè il San Raffaele è una bellissima realtà che nonostante le molteplici difficoltà in questi anni, continua a lavorare sul femminile arrivando sempre in fondo alle competizioni. E mi permetto dirlo perchè ci conosciamo da piu' di 30 anni" 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE