Cerca

basket

B- Cassino prova l'impresa. Fantozzi, esordio difficile

Il nuovo tecnico che ha sostituito il dimissionario Vettese sfiderà Nardò: tra infortuni e classifica il confronto sembra improbo

06 Dicembre 2019

Cassino, crisi profonda

Cassino, crisi profonda

Cassino, crisi profonda

Altra settimana di passione, se così vogliamo definirla, in casa Virtus Cassino dopo l’ennesima sconfitta di questo maledetto girone di andata del Campionato Nazionale di basket di Serie B, rimediata sabato scorso per mano di Scauri sul parquet amico di Via De Feo. Una sconfitta come gli annali ormai raccontano di proporzioni devastanti per tutto l’entourage rossoblù che è alle prese con una crisi senza fine e soprattutto con prospettive tecniche di risalita in classifica che al momento appaiono al di fuori di ogni più rosea aspettativa. È notizia di queste ore tuttavia l’ennesimo intervento per modificare il trend di questo girone di andata da parte della dirigenza di via Tommaso Piano che nella giornata di lunedì ha accolto le dimissioni irrevocabili dello storico coach virtussino, Luca Vettese. Un evento scioccante per tutto il movimento cassinate. Luca Vettese è stato il coach della incredibile avventura cassinate partita dalla vittoria del campionato regionale di serie D nella stagione agonistica 2012-13. Proseguita con la vittoria nel Campionato Nazionale di Serie C nella stagione agonistica 2013-14 e culminata dopo stagioni straordinarie in serie B con la conquista della Serie A2 in quel di Montecatini in data 10 giugno 2018. Data storica per tutto lo sport cassinate. Ma la maledizione sportiva stava per abbattersi sul sodalizio cassinate che sta vivendo un 2019 ricco di sconfitte ed avaro di soddisfazioni. Il tutto condito da una serie incredibile di eventi nosologici capitati agli atleti in canotta rossoblù davvero difficili da raccontare che hanno costellato la passata stagione vissuta tra Frosinone e tutta Italia ma non tra le mura amiche del PalaVirtus e in questo inizio di stagione di Serie B. Ai lungodegenti, Magini e Lasagni, dell’infermeria rossoblù si sono uniti in settimana capitan Liburdi ed il neo acquisto, quell’Ariel Svoboda che nello sfortunato esordio casalingo di sabato scorso, tanto si era fatto apprezzare nel marasma generale. I due atleti virtussini sono rimasti vittima di incidenti muscolari che saranno valutati in queste ore dallo staff sanitario cassinate. Saranno del match di sabato ore 19 al Palasport di Cassino vs Nardò? Chi può dirlo. Si lavora alacremente in fisioterapia ma poche notizie filtrano e d’altra parte i sanitari benedettini mantengono il più stretto riserbo. Avvio in salita dunque per il neo coach Alessandro Fantozzi giunto a Cassino nella tarda serata di martedì scorso, una visita presso la sede sociale per definire i particolari di questa nuova avventura e mercoledì mattina la firma sul contratto che legherà l’allenatore labronico al team diretto da Leonardo Manzari fino al prossimo 30 giugno 2019, poi di corsa in palestra per la presentazione alla squadra e l’inizio dei lavori che promettono tanto sudore e stridore di denti per i virtussini all’ombra dell’Abbazia. A Cassino arriverà Nardò, compagine pugliese quarta in classifica che può vantare un record di 7 partite sin qui vinte e 4 sconfitte. Se si confronta il record dei pugliesi con quello dei cassinati, 1 vinta e 10 perse, il pronostico è assolutamente in direzione obbligata.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE