Cerca

basket

B- Cassino cerca la spallata. Ma l'infermeria...

Si chiude un anno nero per la formazione dell'Abbazia che affronta in casa il giovane Valmontone di Righetti

20 Dicembre 2019

Cassino, annata nera

Cassino, annata nera

Cassino, annata nera

Sabato 21 Dicembre, al PalaVirtus di Cassino, per la quattordicesima giornata del campionato di Serie B Old Wild West girone D andrà in scena il match tra BPC Virtus Cassino e Virtus Valmontone. La società romana, allenata da coach Alex Righetti è tra le più giovani, insieme alla formazione rossoblù, dell'intero girone: nata nel 2003, la Special Days, lo scorso anno, dopo un campionato al di sotto delle aspettative, riesce a mantenere la categoria battendo Catania 3-0 violando per ben due volte il parquet etneo, trascinato dall’ex cassinate Daniele Grilli. Molto meglio la compagine romana in questa prima parte di campionato: 5 vittorie ed 8 sconfitte, 10 punti in classifica e dodicesimo posto nel campionato cadetto. La Special Days è squadra a due facce: se in casa vanta uno score di 4-3, con le tre sconfitte arrivate sulla sirena contro Pozzuoli, Nardò e Palestrina, in trasferta sono decisamente meno efficaci: unica gioia lontana da casa nella gara in riva al Tirreno a Scauri. La squadra di Righetti, che dopo un straordinaria carriera da giocatore sui parquet di Serie A sta cercando di affermarsi come coach, è stata costruita per una salvezza tranquilla, ma ha a disposizione un roster di tutto rispetto, capace di impensierire chiunque. L'asse portante della squadra è composto dal trio Casale, Caridà, Bisconti. Il primo, play classe 1991, gioiello scuola Virtus Roma, milita da ormai 8 anni stabilmente in squadre di B della capitale e dintorni (13.3 pti, 6.4 reb); il secondo è il tiratore di riferimento della squadra (11.2 ppg) e vera sorpresa di questo primo scorcio di stagione; l'ultimo è il top scorer della squadra (15 ppg), pivot classe 1982, punto di riferimento del roster, una carriera tra B e A2 con trascorsi anche in Puglia, a Bari, dal 2015 a Valmontone. L'ala grande è Bonessio (5.8 ppg) per dare fisicità e peso al quintetto; qualità e solidità anche nel settore ‘under’, con Santini (classe 2000), che è la variabile impazzita della squadra già in grado di far male alle difese avversarie (7.6 pti e 20 min ppg), e Cavallo, ala classe 2000, giocatore importante in prospettiva, già in grado di tenere la categoria. Nel roster anche molti altri giovani, tra i quali spicca l'ex Corato Di Poce (3.4 ppg), Misolic, Vladan e Ugolini.Per Cassino, notizie ancora poco confortanti dall’infermeria, con Liburdi ancora alle prese con un problema muscolare al quadricipite, con Svoboda che lamenta un dolore alla mano sinistra, e con Lasagni ancora in dubbio per la solita distorsione alla caviglia riportata nel match contro Avellino.Ennesima occasione per ripartire per la formazione della città martire, che è chiamata a dare uno scossone alla sua stagione per recuperare terreno in quota salvezza. Lavoro in settimana minuzioso e attento per coach Fantozzi e i suoi ragazzi, che questa volta hanno davvero pochissimo margine di errore.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE