Cerca

in edicola

Beach tennis, il n°1 del mondo Calbucci: "Il talento va coltivato"

Il ravennate, cinque volte campione iridato e per oltre cinquanta settimane in testa al ranking, ci racconta l'amore per il questa disciplina: "Per arrivare al top serve sacrificio"

19 Giugno 2020

Alessandro Calbucci © ITF

Alessandro Calbucci © ITF

Alessandro Calbucci © ITF

È un amore sbocciato tardi quello tra Alessandro Calbucci e il beachtennis. Una passione improvvisa che ha stravolto la vita del cinque volte campione iridato e numero uno del rankng. Il ravennate si racconta, parlando dell'amore per questa disciplina "un po' zingara, molto democratica" che ha conosciuto a 24 anni: "In Romagna tutti giocano, da giovane osservavo ma non ero attratto dal beah. Poi ho iniziato e la mia vita è cambiata del tutto". Dopo quattro anni il primo titolo mondiale, poi una serie di successi che ne fanno uno dei giocatori più forti all time: "Ma per arrivare al top, come in ogni campo, il talento da solo non serve. Va coltivato giorno dopo giorno e serve tanto sacrificio".

La versione integrale sarà disponibile nell'edizione cartacea di Gazzetta Regionale in edicola lunedì 15 Giugno: #TorniamoInEdicola 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE