Cerca

pallavolo femminile

A2- Roma risale la china: Club Italia battuto in 3 set

Dopo la sconfitta al tie break contro Mondovì le ragazze di Cristofani rialzano la testa tra le mura amiche

09 Dicembre 2020

Roma esulta

L'esultanza di Roma (Foto ©Paganotti)

ROMA - CLUB ITALIA 3-0

ROMA Adelusi 11, Guiducci, Papa 16, Arciprete 14, Cogliandro 5, Rebora 10, Diop, Spirito (L), Purashaj, Consoli, Giugovaz NON ENTRATE Bucci (L) ALLENATORE Cristofani

CLUB ITALIA Frosini 13, Nervini 8, Nwakalor 7, Monza 1, Gardini 6, Graziani 6, Armini (L), Pelloia, Ituma 1 NON ENTRATE Trampus, Marconato, Giuliani, Gannar (L), Bassi ALLENATORE Bellano

Archiviate le ultime due sconfitte, rispettivamente contro Sassuolo e Mondovì, l'Acqua & Sapone Roma Volley Club torna a vincere sul campo casalingo nel recupero del nono turno di andata imponendosi per 3-0 (25-17; 25-21; 25-20) sulla formazione del Club Italia Crai di coach Bellano. Prima del fischio d'inizio, tutte le giocatrici sono scese in campo con la stessa maglia con lo slogan #MURIAMOILCYBERBULLISMO a sostegno della campagna di sensibilizzazione contro bullismo e cyberbullismo lanciata, da poche settimane, dalla società capitolina RVC, con il contributo della Regione Lazio.  Presenti sugli spalti palazzetto Luciano Cecchi, Responsabile Eventi Fipav e Andrea Burlandi, Presidente Fipav Lazio. Cristofani schiera il suo sestetto titolare: Guiducci al palleggio, Adelusi opposto, i centri Cogliandro e Rebora, le attaccanti Arciprete e Papa, Spirito è libero. Dall'altra parte della rete Bellano sceglie le bande Gardini e Nervini, Frosini opposta alla regista Monza, Graziani e Nwakalor al centro. Armini è libero. L'avvio è intenso con entrambi le formazioni che giocano con un ritmo molto alto: da una parte Monza e Gardini trovano la sintonia e si portano a -3 da Roma (7-4), ma subito dopo il capitano romano Papa sale in cattedra, prima con l'attacco che trova il fondo del campo (10-8) poi col pallonetto insidioso del 12-8. È così che Roma scappa via, viaggiando con una media di 5 lunghezze che diventano 8 (25-17) nell'atto finale firmato, ancora una volta, dal capitano giallo-rosso. Nel secondo set, la reazione delle azzurrine di Bellano si fa sentire con Graziani e Nervini in attacco e con tutta le seconda linea che si fa trovare pronta su ogni pallone. Il parziale procede nel segno della parità fino a metà set, poi la musica cambia: Arciprete trova il 16-13 con un pallonetto dietro al muro delle ospiti e poi il muro punto (17-13), quello del distacco. Le sbracciate di Ituma non bastano al Club Italia per riagganciare le “Wolves” che, dopo un breve ed intenso recupero di Gardini e compagne, siglano il set con il punteggio di 25-21. Al principio del terzo set, il Club Italia parte col piede sull'acceleratore (0-2), ma subito Roma dichiara la volontà di prendersi tre punti importantissimi che la confermerebbero in vetta alla classifica del Girone Ovest. L'opposto Adelusi (11 punti di cui 9 attacchi e 2 muri), ai potenti attacchi a cui ci ha abituato nell'avvio di regular season, sceglie come arma offensiva un pallonetto insidioso nei due metri (6-4). Dopo uno sprint iniziale, Roma rallenta il passo e le azzurrine ne approfittano: prima Nervini al servizio poi Armini in difesa riportano il Club italia in partita alla ricerca del sorpasso (15-14), senza però trovarlo. Il centrale Rebora si improvvisa libero con due difese consecutive che finiscono sulle mani della regista romana: chiude Adelusi, di nuovo con un pallonetto ficcante, segnando il 22-16. Le azzurrine non riescono più a contenere Papa e compagne: il tabellone segna 25-20. Roma torna così a vincere. Anna Adelusi, opposto in maglia giallo-rossa, commenta così la vittoria: "La partita di oggi non è stata affatto semplice ed è stata una partita che doveva essere giocata con l'intelligenza: avevamo davanti a noi uno dei migliori muri di tutto il girone che spesso è stato possibile arginare solo con pallonetti e palle d'astuzia. Insomma, ci serviva tantissimo questa vittoria soprattutto per ridare stabilità e carica alla squadra. E così è stato. Tutto quel che si è visto oggi in campo lo porteremo in palestra a partire da domani per tornare ad allenarci in vista del prossimo appuntamento fuori casa contro Busto Arsizio". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni