Cerca

pallavolo femminile

A2- Roma, la tv ti fa bella: Busto Arsizio ko in 3 set

Le ragazze di Cristofani danno continuità al successo col Club Italia, e sui canali Rai stendono di forza le lombarde

14 Dicembre 2020

A2- Roma, la tv ti fa bella: Busto Arsizio ko in 3 set

BUSTO ARSIZIO – ROMA 0-3 

BUSTO ARSIZIO Michieletto 13, Veneriano 6, Lualdi 12, Carletti 3, Frigo 4, Nicolini 3, Garzonio (L), Latham 3, Zingaro 2, Lualdi, Sormani NON ENTRATE Vecerina ALLENATORE Lucchini

ROMA Guiducci 3, Papa 9, Rebora 8, Adelusi 13, Arciprete 18, Cogliandro 6, Spirito (L), Consoli 1, Diop 1, Purashaj, Giugovaz. NON ENTRATE Bucci ALLENATORE Cristofani

La prima volta non si scorda mai. Lo sa bene l'Acqua & Sapone Roma Volley Club che allo storico esordio davanti alle telecamere di Rai Sport ha risolto la pratica contro Busto Arsizio in tre set (26-28; 21-25; 19-25). A fine partita, sul tabellino gara si legge “1 ora e 19 minuti”, il tempo che è servito a Roma per incantare a colpi di virtuosismi tecnici e recuperi sensazionali i pochi – e fortunati – addetti ai lavori presenti al Pala San Luigi e il grande pubblico da casa. Quello andato in scena in terra lombarda è stato un successo da ogni punti di vista, dalla prestazione impeccabile di tutte le giocatrici romane che hanno fatto tesoro delle due pesanti sconfitte contro Sassuolo e Mondovì, alla vincente preparazione tecnica e tattica di coach Cristofani che ha saputo leggere, ancora una volta, il match e giocarsi magistralmente tutte le carte a disposizione. Come da pronostico, si è rivelata una sfida ad alto livello. Nel primo parziale le “Wolves” hanno dovuto imporsi con la forza della coppia di centrali Cogliandro-Rebora per tentare la fuga dalle padrone di casa che sono rimaste incollate fino alla fine grazie alle sbracciate della “neo-opposta” Lualdi C (12 punti a referto). La grinta offensiva delle bianco-rosse si è però mantenuta viva fino ai vantaggi, fermandosi bruscamente sul 26-28 al cospetto dell'ace di Cogliandro (6 punti). I ritmi altissimi del primo set si sono riconfermati nell'avvio di quello successivo e il commento tecnico di Marco Fantasia e dell'ex Uyba Giulia Pisani hanno aiutato a scandirne ogni singolo frame. Dai colpi d'esperienza di Papa (9 punti) a quelli potenti di Adelusi (13) che hanno iniziato a far girare numeri importanti sul tabellone servite da una Guiducci impeccabile al palleggio, fino a Michieletto che, dall'altra parte della rete, risponde picchiando forte sopra le mani del muro romano sul 18-19. Ma con il 20-21 la musica cambia. Busto non gestisce la pressione delle romane: con la perfetta distribuzione della giovane regista Guiducci e la prestazione da manuale - anzi da Oscar – di Spirito, la formazione di coach Lucchini va in confusione fra pesanti errori in attacco e da fondo campo. Poi la sentenza di Arciprete che schiaccia forte sulle mani lombarde portandosi a casa anche questo set (21-25). Busto è stata così costretta a voltare pagina una seconda volta, ma a fatica vista l'irrefrenabile carica giallorossa che predominava su tutto il taraflex del Pala San Luigi facendosi forte di una correlazione muro-difesa mai vista prima dall'inizio della regular season. Nel terzo set, dal +3 (3-6) dell'avvio, la distanza media di Roma si allunga fino ad arrivare a +5 (15-20) e poi ancora sul 17-22 grazie, in entrambi i casi, al braccio pesante della schiacciatrice Arciprete. I timidi tentativi da parte delle Cocche di accorciare le distanze grazie alle martellate di Lauldi da posto due (11-13) non convincono. Perlomeno non più. Sempre vicina nel punteggio e poi lontana nei momenti decisivi, Busto abbassa così il colpo e le romane si prendono l'occasione: il Pala San Luigi si tinge di giallo-rosso ancora una volta con Cogliandro (19-25) che, come nel primo break, risolve col suo servizio ficcante. Roma vince 3-0 nella sesta giornata di ritorno di regular season e consolida così la sua posizione in cima alla classifica (25 punti), in attesa dei risultati degli incontri di oggi in diretta su Lvf tv. Arciprete è stata Mvp dell'incontro e top scorer con 18 punti. Altra doppia cifra per l'opposto in maglia giallo-rossa Adelusi (13). Nella metà campo di Busto, buone cifre per Michieletto (13). Ilaria Spirito commenta così ai microfoni locali:"E’ stata la partita migliore del campionato perché non abbiamo mai mollato, devo fare i complimenti alle mie compagne perché abbiamo giocato con il cervello, cosa che a volte ci è mancata nei momenti difficili. Per me è sempre speciale venire a giocare qui".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni