Cerca

Pallamano femminile

A2- Pontinia supera Conversano e centra la seconda vittoria

Le giovani gialloblù proseguono la loro serie positiva di inizio stagione

18 Gennaio 2021

La Serie A2 del Pontinia

La Serie A2 del Pontinia

PONTINIA - CONVERSANO 26-21 (13-9 p.t.)

PONTINIA Cialei, Galletti, Addonizio, Bianchi 3, Faiola 8, Gaviglia 5, Geminiani 1, Judge Storm 4, Lambiasi 2, Rossetto 2, Scorsini, Tasciotti 1 ALLENATORE Gianni
CONVERSANO Aftodor 1, Candela, Coppola 9, De Marinis, Duda 2, Gjyli, Guglielmi 1, Ingrassia 2, L’Abbate, Lapresentazione 1, Nardomarino 5, Toro, Trovisi ALLENATORE Iaia
ARBITRI De Marco e Carceo

Pontinia supera 26-21 Conversano nel match valido per la seconda giornata del campionato di pallamano femminile di serie A2, torneo a cui la formazione del presidente Mauro Bianchi partecipa con una formazione di giovanissime. Le ragazze del Pontinia, guidate da Marco Gianni in sintonia con il coach Giovanni Nasta e l’assistant coach Ciro Iengo (entrambi in trasferta con la prima squadra, impegnata in serie A Beretta femminile, la massima serie nazionale), hanno superato il Conversano e bissato sia la vittoria sia il risultato con il quale avevano trionfato nella partita d’esordio della serie cadetta a Benevento (21-26). Alla luce dei due successi in sequenza l’HC Cassa Rurale Pontinia è in testa al raggruppamento D con quattro punti, 52 gol realizzati e 42 subiti. Pontinia ha condotto la gara dall’inizio alla fine, chiudendo il primo tempo in vantaggio sul 13-9 per poi chiudere il match 26-21: le padrone di casa partono fortissimo (4-0) poi Conversano ricuce (5-5) poi ancora avanti il Pontinia fino all’intervallo. Faiola è stata la top scorer con 8 gol personali, mentre sono state 5 le reti realizzate da Gaviglia, 4 quelle di Storm, 3 di Bianchi, 2 gol a testa per Lambiasi e Rossetto, mentre un gol è stato siglato sia da Geminiani sia da Tasciotti. Nel secondo tempo il Conversano ha provato a riaprire il confronto anche grazie alle 9 reti personali di Coppola ma il Pontinia ha determinato tanta concretezza fino alla chiusura (26-21). Al termine della partita le giocatrici si sono prese per mano e sono corse verso la tribuna per dedicare la vittoria agli appassionati che erano collegati e che hanno seguito la diretta della partita sulla pagina ufficiale di Facebook della Pallamano Pontinia. "Abbiamo dedicato questa importantissima seconda vittoria consecutiva in A2 al pubblico che ci ha seguito in diretta su Facebook, in molti hanno fatto il tifo per noi da casa - ha raccontato Flavia Gaviglia - Alla fine abbiamo voluto omaggiarli correndo a esultare sotto la tribuna, purtroppo vuota".
 
Storm Judge "Abbiamo messo in pratica quello che avevamo detto nello spogliatoio, abbiamo giocato come una squadra anche senza le giocatrici assenti per la convocazione con la prima squadra che gioca in serie A Beretta femminile, mi aspetto una stagione importante in serie A2, quest’anno sto notando una crescita anche grazie agli allenamenti con le giocatrici più grandi"


Martina Addonizio "Speravamo in un inizio così, siamo qui per crescere e per far migliorare le più piccole, non pretendiamo la vittoria ma quando arriva siamo sicuramente molto contente. Abbiamo atteso molto l’inizio del campionato di serie A2, siamo fortunate perché possiamo allenarci e continuare a divertirci, per questo siamo molto fortunate".


Rebecca Bianchi "Questa esperienza la vedo come un'opportunità importante di crescita sia personale sia per tutto il gruppo: cerco di rubare un po’ di cose da tutte per migliorarmi. Ci fa piacere il sostegno, seppur a distanza tramite i social, da parte degli appassionati".


Arianna Faiola "Speravamo in questa vittoria, ci siamo divertite e abbiamo dato il 101%, siamo state contentissime per questa vittoria: inizialmente hanno cercato di bloccarci, abbiamo saputo reagire e ce la siamo giocata molto bene".


Giorgia Cialei "Prendo ispirazione dagli altri portieri, sia da Nadia Bordon, da Selene Franceschini e anche da Elisabeth Galletti, perché ciascuna può dare il suo contributo importante, poi per me è un’opportunità unica potermi allenarmi con la prima squadra e Ciro Iengo mi sta dando un grande aiuto, cerco di crescere sia a livello tecnico sia psicologico: cerchiamo di dare sempre il massimo e di dimostrare chi siamo".
 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE