Cerca

Pallavolo

Fipav Roma, Martinelli si ricandida come presidente

Il numero uno uscente scrive una lettera nella quale spiega programmi e presenta la nuova squadra

02 Febbraio 2021

Claudio Martinelli

Claudio Martinelli

Cari Amici,

Eccoci giunti al termine di questo quadriennio sportivo. Sono stati quattro anni di gioie, emozioni, difficoltà e sfide. Desidero in primis ringraziare tutti voi per la fiducia accordatami: i presidenti delle società, i dirigenti, gli allenatori, gli atleti, gli arbitri, i tifosi e le famiglie.
Ringrazio i collaboratori del Comitato Territoriale FIPAV Roma, una squadra di amici e professionisti, e i consiglieri per avermi supportato nelle scelte, aggiungendo ognuno quel contributo decisivo per il successo delle varie iniziative. Con la vostra passione mi avete spinto ad andare ancora avanti e oggi in queste righe ufficializzo la mia candidatura come presidente del CT al prossimo quadriennio olimpico 2021-2024, con l’obiettivo di completare il percorso intrapreso in questi anni tramite proposte innovative e obiettivi da raggiungere. Lo annuncio con profondo orgoglio e immutato senso di responsabilità.
Sono tante le iniziative portate avanti dal 2017: eventi sul territorio, manifestazioni nazionali, il Memorial Franco Favretto per i bambini, l’apertura del Mondiale 2018 con una partecipazione così passionale tanto da coinvolgere il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, fino ad arrivare ai tornei promozionali, alla formazione di dirigenti, allenatori e arbitri, alla valorizzazione del Centro di Qualificazione Territoriale, agli investimenti in comunicazione e alle migliaia di partite giocate nei campionati giovanili e senior.
Riavvolgendo il nastro, tanti ricordi attraversano la mia mente. Ricordi fatti di emozioni per una finale territoriale o per una festa di Volley S3, dove bastava il sorriso spontaneo dei bambini e dei giovani per farci sentire felici. Nessuna energia è mai stata sprecata. Abbiamo messo in campo coraggio, entusiasmo, voglia di migliorarci ogni giorno e un amore incondizionato per il nostro sport. L’ultimo anno è stato caratterizzato da alterni stati d’animo: all’iniziale sconforto per la chiusura dei campionati ha fatto seguito la voglia di essere di nuovo al centro della scena, testimoniando sempre i valori della pallavolo. Mi ha colpito in particolare un aspetto: la determinazione di tutte le società nel non voler mollare a dispetto dell’emergenza sanitaria. Ogni club si è organizzato con professionalità e competenza, nel rispetto delle misure volte al contenimento del virus, per cercare di non interrompere l’attività sportiva tra webinar, allenamenti online, concorsi sui social, iniziative a distanza e momenti di confronto interno ed esterno.
Anche le nostre Commissioni si sono subito messe a lavorare per avviare corsi di formazione con interventi strutturali di tecnica e preparazione fisica, per poi incentivare l’attività all’aria aperta nei parchi cittadini e nelle piazze. Abbiamo lottato per i vostri diritti interloquendo con le istituzioni, portando sui tavoli della politica le problematiche e offrendo quelle soluzioni che poi sono state adottate per sostenere il movimento. Voi non avete mai smesso di restare vicini agli atleti di ogni età. Da presidente, non posso che essere profondamente orgoglioso di tanta volontà. Con questa forza d’animo, spinti da una motivazione inossidabile, avete dato speranza nella sofferenza, indicando un futuro lì dove molti altri vedevano solamente un tunnel senza uscita. Sono e siamo tutti consapevoli che ci attende ora un duro cammino da intraprendere, ma sono certo che sapremo tirare fuori il meglio di noi stessi facendo squadra. Io sono pronto a impegnarmi per i prossimi 4 anni, con la promessa che nessuno resterà mai indietro nella famiglia del CT Roma. Il mio appello è rivolto all’unità: schiacciamo a terra questa palla e realizziamo il punto della vita per la rinascita del movimento. Da soli siete una forza, insieme siamo invincibili.

Con questa lettera voglio presentarvi la nuova squadra che si candida con me per i prossimi 4 anni. Da parte mia e di tutto il Comitato un ringraziamento speciale ai tre consiglieri uscenti: la vice presidente Paola Camilletti, fedele compagna di viaggio per tanti anni e figura che per tutti noi non smetterà di essere un punto di riferimento, e i consiglieri Massimiliano Macchioni e Luca Liguori che non hanno mai fatto mancare il loro impegno e la loro passione per la crescita del movimento.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni