Cerca

pallavolo

FIPAV: stop alle retrocessioni, poi arriverà la "riforma"

Dopo quelle nei comitati regionali vengono bloccate anche quelle nei Nazionali. Seguirà una nuova strutturazione per il prossimo quadriennio

16 Febbraio 2021

Andrea Doria - Civita Ladispoli

Uno scatto di B2 tra Andrea Doria e Civitavecchia Ladispoli (Foto © Trissati)

Al termine della Giunta Federale riunitasi nel pomeriggio di ieri, la FIPAV ha deciso con un provvedimento dettato dalla straordinarietà del momento e dalle numerose difficoltà che le società stanno incontrando, che i campionati di Serie B maschile, B1 e B2 Femminili, si disputeranno senza le retrocessioni. La decisione è stata adottata per diversi motivi: primo fra tutti il protrarsi della situazione pandemica a causa della quale molte partite sono già state sospese generando una situazione di incertezza riguardo i tempi dei recupero. Ciò che ne sta conseguendo è un condizionamento di fatto dell’attività agonistica che le stesse società sono costrette a subire. Con l’intento, dunque, di porre rimedio a tale situazione e considerando che la maggior parte dei Comitati Regionali, nel programmare la ripartenza dei Campionati di Serie C, ha bloccato le retrocessioni in Serie D la FIPAV ha dunque deciso il blocco delle retrocessioni in via straordinaria per la stagione 2020-2021. Con l’intento di sostenere poi l’attività delle società nella loro interezza, il Settore Campionati sottoporrà all’attenzione del Consiglio Federale un progetto relativo alla strutturazione complessiva degli organici dei campionati di Serie B nel corso del quadriennio 2021-2024.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni