Cerca

calcio femminile

B- Martin - Di Giammarino: festa Lazio! La Roma va ko, non basta Mushtaq

Le ragazze di Galletti passano in vantaggio, ma nella ripresa arriva la reazione biancoceleste che porta al successo

17 Febbraio 2021

Esulta la Lazio

Esulta la Lazio: prima vittoria per la Morace (Foto ©Cippitelli)

ROMA CALCIO FEMMINILE – LAZIO 1-2

ROMA CALCIO FEMMINILE Di Cicco, Madarang, Natali (21'st Miglio), Di Fazio, Sclavo, Filippi (26'st Boldorini), Glaser, Mushtaq (21'st Crapanzano), Silvi, Martinez Maldonado (41'st El Bastali) PANCHINA Pisani, Bartolini, Polverino, Draicchio, Vena ALLENATORE Galletti

LAZIO Guidi, Savin, Martin, Santoro (46'st Shanahan), Castiello (41'st Berarducci), Di Giammarino, Pittaccio, Gambarotta, Luijks (32'st Palombi), Labate, Visentin PANCHINA Mattei, Clemente, Proietti ALLENATORE Morace

MARCATRICI Mushtaq 11'pt (R), Martin 12'st (L), Di Giammarino 28'st (L)

ARBITRO Dorillo di Torino ASSISTENTI Ottobreti di Foligno e Giovanardi di Terni

NOTE Espulse al 14'st Sclavo (R) Ammonite Silvi, Labate, Di Giammarino Rec 5'st

Dopo due pareggi consecutivi Carolina Morace può brindare al successo con la Lazio. La sua prima con i colori biancocelesti arriva nel giorno del derby forse, quindi, con un pizzico di soddisfazione in più. Nonostante l'ampia differenza in classifica la formazione di Galletti rende la vita difficile alle biancocelesti. Passa in vantaggio, poi nella ripresa perde di intensità anche complice l'espulsione recapitata a Sclavo. Sul lato della prestazione, dunque, in casa Roma non c'è da recriminare, ma la classifica resta sempre complicata. Discorso diverso, invece, per la Lazio, che come ormai la gestione Morace ci ha insegnato viene fuori nei secondi 45' con più forza. Non è entrata a gara in corso, invece, Di Giammarino (mossa alla quale la ex bomber azzurra ci ha ormai abituato) e con la sua classifica prestazione di sostanza, ordine e volontà ha portato, letteralmente, al successo la Lazio, segnando il gol decisivo. Una Lazio che viene ancora guidata dalle giocate di Adriana Martin: con quello alle giallorosse ha messo dentro il tredicesimo centro stagionale ed è entrata in tutte le azioni pericolose delle sue. Successo pesantissimo in termini di classifica perché ora la Lazio è seconda a -4 dal Pomigliano, che ha però una gara in meno. 

La cronaca

La Roma approccia meglio al match e si fa vedere sin dall'avvio dalle parti di Guidi, senza creare particolari apprensioni al portiere biancoceleste, la Lazio risponde dopo qualche minuto di difficoltà, ma la difesa giallorossa fa buona guardia. Dopo 11', però, il punteggio cambia: cross dalla sinistra di Glaser, difesa della Lazio assolutamente da rivedere e pallone che arriva a Mushtaq che controlla dalla parte opposta e col sinistro infila il pallone sotto la traversa per l'1-0 giallorosso. La Lazio assorbe bene il colpo subito e cerca di riversarsi immediatamente nella metà campo giallorossa, ma non va oltre la conquista di un paio di calci d'angolo. Roma Calcio Femminile che accetta di schiacciarsi per poi provare a ripartire in campo aperto. Molto possesso palla da parte del team di Carolina Morace e occasioni ridotte a zero, almeno fino al 36' quando una palla in verticale di Martin trova Pittaccio che viene bloccata a pochi istanti dalla conclusione a botta sicura dall'uscita tempestiva di Di Cicco. Dall'altra parte la Roma risponde con una botta da fuori di Glaser che viene bloccata da Guidi. Si arriva quindi all'intervallo senza ulteriori sussulti con il punteggio che vede la Roma avanti di un gol. Nella ripresa, dopo un po' di sosta forzata per un infortunio ad una giocatrice della Lazio, la prima occasione arriva all' 8', per le ospiti, con la punizione a due toccata da Martin per la botta di Di Giammarino dalla distanza che viene bloccata da Di Cicco. Il gol del pareggio arriva 3' più tardi, sempre da calcio piazzato. Autentica invenzione di Martin da posizione defilata sulla sinistra dopo un fallo di Silvi, poi ammonita. La spagnola calcia a girare sul primo palo e sorprende Di Cicco fissando l'1-1. Poco dopo aver subito il pareggio doccia fredda per le ambizioni giallorosse, con Sclavo che viene espulsa. Un evento che modifica ancor di più l'ipotesi di gara della Roma che, al 28', subisce il raddoppio biancoceleste. Martin, ancora da piazzato, questa volta nei pressi del lato corto sinistro dell'area, calcia una parabola insidiosa verso il primo palo. Il pallone schizza in area, si accende una mischia che favorisce la botta in corsa di destro di Di Giammarino, che supera Di Cicco e firma il sorpasso. A 10' dalla fine la Lazio va vicina al tris. Azione che si sviluppa sulla sinistra con Labate che verticalizza per Visentin, il numero 99 arriva quasi sul fondo e poi serve a rimorchio Martin, che calcia male col destro e manda alto. Di altri gol, però, non ne arrivano. Il derby si tinge di biancoceleste.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE