Cerca

pallavolo femminile

#schiacciaunselfie Carlotta Caracciolo "Dopo un anno, grande esordio"

La giocatrice della Revolution ha partecipato al nostro contest: studia Scienze Motorie e non molla mai

17 Febbraio 2021

Carlotta Caracciolo

Carlotta Caracciolo della Revolution in posa per #schiacciaunselfie

14 punti alla prima dopo una lunga sosta. La Revolution vince per 3-0 contro un avversario quotato come la Roma 7Carlotta Caracciolo si impone, a pari merito con Cardillo, come top scorer delle rossonere di De Sisto. Una vittoria netta che ha rafforzato le ambizioni del club di via delle Capannelle che punta alla promozione in B2. Per festeggiare il primo successo Carlotta ha sfoggiato un sorriso smagliante nel nostro contest #schiacciaunselfie (qui tutte le info) insieme alla sua copia di Gazzetta Regionale. 

Che sensazione hai provato rimettendo piede in campo? "Dopo ormai quasi un anno di stop diciamo che è stato l'inizio giusto. Una vittoria molto importante perché in un campionato così ristretto tutto diventa più difficile e quindi non sono permessi grandi errori (solo le prime 3 su 6 di ogni girone accedono ai play off promozione, ndr) ma siamo tutte super soddisfatte per come è andata perché non è stato affatto semplice mantenere alta la concentrazione, dato che tutto ciò che facevi in questi mesi di preparazione non era finalizzato alla partita". 

Ti è mai passato per la testa di mollare? "No, assolutamente. Né a me né alle mie compagne, e non mi aspettavo nemmeno accadesse, perché siamo riuscite a farci forza l'una con l'altra nelle difficoltà". 

Che vittoria è stata quella con la Roma 7 e come vi proietta al prossimo avversario, la Volley Friends? "E' stato soddisfacente partire con una vittoria e contro una squadra che sapevamo essere molto quotata per l'obiettivo finale. Come ho detto prima non possiamo però commettere errori e quindi adagiarci sul risultato, ma dobbiamo rimanere concentrate. La Volley Friends è una squadra che conosciamo, anche se non so se ci siano state delle entrate o delle uscite nel corso di questi mesi. Certamente non dobbiamo però pensare all'avversario, ma badare soprattutto a noi stesse, concentrandoci sulle nostre qualità". 

Oltre alla pallavolo cosa c'è nella tua vita? "Studio scienze motorie ed anche in quest'ambito questi mesi non sono stati semplici, perché è andata a sparire tutta quella parte di lezioni pratiche che per ciò che studiamo sono fondamentali. In attesa del campo tutto è diventato virtuale, come i nostri allenamenti, ma soprattutto durante il lockdown l'esserci continuamente confrontate ci è stato utile soprattutto sotto l'aspetto mentale". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE