Cerca

pallavolo femminile

C- Terracina, un derby per volare. Bozzetto "Tanta tensione, poi molta gioia"

Il libero pugliese ex Modica è l'unica giocatrice a non essere della cittadina pontina, ma ha sentito forte il peso della stracittadina

23 Febbraio 2021

Festa Terracina

Festa Terracina dopo il derby Bozzetto è al centro della foto in bianco

Il girone B1 si sta rivelando bello e combattuto come lo aspettavamo. La situazione di classifica parla chiaro: nessuna squadra a punteggio pieno. La coppia di testa è al momento formata da Giò VolleyTerracina, con le pontine che hanno raggiunto a quota 5 le apriliane grazie al successo nel derby, molto sentito, contro la Futura, giocato domenica al PalaCarucci. Tra le protagoniste in campo per la formazione allenata da Terenzi c'era anche Fabiana Bozzetto, pugliese di origine con un passato a Modica in B1 ed ora trapiantata nella cittadina tirrenica. Di professione libero è l'unica ragazza non terracinese della rosa, ma questo non le ha fatto sentire meno il peso della stracittadina, anzi... "Quella di domenica e la prima di campionato sono state due gare molto diverse. Nella prima abbiamo vinto in maniera molto semplice contro Sabaudia anche se quella sfida poteva nascondere tante insidie visto che è arrivata dopo un anno di stop e quindi non era per nulla semplice. Contro la Futura ci aspettavamo invece un derby molto combattuto e così è stato. E' stata una sfida con molti alti e bassi, ma vista la situazione dopo tre mesi di stop ci può stare. A mio avviso dopo aver vinto i primi due set ci siamo cullate sul risultato e le avversarie ne hanno approfittato. Sono state brave a spingere e rischiare, soprattutto in battuta e ci hanno messo in difficoltà. Giocare una partita così è stato emozionante, anche se senza pubblico, che potevamo intravedere dalla vetrata del Palazzetto, al di fuori, ben distanziati e con le mascherine. Ci ha fatto piacere sapere che comunque c'era chi ci sosteneva anche se un po' a distanza. Abbiamo giocato abbastanza bene, anche se dobbiamo migliorare in tantissime cose. Ero molto tesa prima di giocare, perché sin da primi giorni della preparazione tutti mi parlavano di questo derby come una partita fondamentale ed io non essendo di Terracina l'ho vissuto con un po' d'ansia e sentivo il peso della responsabilità addosso, non volevo deludere nessuno, soprattutto il presidente che ci sta mettendo anima e cuore". Alla fine è arrivato un successo al tie break con il quale Terracina si proietta al meglio al prossimo delicatissimo scontro con la Virtus Latina. "Dobbiamo pensare gara dopo gara. E' un campionato difficile ma non tanto sul lato tecnico ma per tutta la situazione che stiamo vivendo. Ci sono mancati allenamenti, bisogna fare molti sacrifici e dunque dobbiamo adattarci. Di una cosa sono certa, però: ha vinto lo sport. Poter tornare in campo e giocare mi fa pensare questo. Per il resto la squadra è competitiva e con l'innesto in banda di Mara Mancini abbiamo guadagnato molto in vista dell'obiettivo stagionale. Punteremo a vincere ogni gara, anche magari giocando un po' meno bene del normale, dando sempre il nostro meglio". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE