Cerca

pallavolo

C- Roma XX, Valente "Per i play off vedo una lotta a quattro"

Il centrale giallorosso, reduce con i suoi da una maratona sabato scorso, analizza il campionato e punta il prossimo avversario

26 Marzo 2021

Luca Valente

Luca Valente, centrale della Roma XX (foto d'archivio)

Circa 18 anni di pallavolo alle spalle ed anche delle presenze come tecnico. Luca Valente, centrale della Roma XX ha questo sport nel sangue e con i suoi compagni sta disegnando una bella stagione. Sabato scorso i giallorossi sono riusciti a vincere un match incredibile contro Roma Volley, al termine di una gara durata più di due ore. Due punti ottenuti al tie break che portano Luca ed i suoi compagni al secondo posto in compagnia della NFA. E domani c'è uno scontro da non sbagliare

Sabato avete centrato una vittoria tiratissima: come si riesce a mantenere la concentrazione per così tanto tempo? "Sabato scorso abbiamo affrontato i ragazzi di Roma che sono molto giovani ma davvero forti. La concentrazione riesci a mantenerla grazie all'esperienza che io ho sia come allenatore che come giocatore. Inoltre i nostri due tecnici fanno un ottimo lavoro e ci tengono sempre sul pezzo, con indicazioni precise e chiare. Sappiamo sempre cosa fare, come farlo e quando farlo". 

Solo la Green Volley sembra essere scappata, chi temi di più per la corsa play off? "La Green Volley è uno squadrone e lo sapevamo. Siamo in quattro squadre che puntano a prendere i primi tre posti, ormai la capolista è possiamo dire che sia andata, raggiungerla non è impossibile, ma è quantomeno molto difficile. La squadra contro cui abbiamo fatto peggio è proprio la Giro che affronteremo sabato, quindi se devo fare un nome dico il loro". 

Qual è il punto di forza della vostra squadra? "Il punto di forza è l'unione che si è venuta a creare tra due gruppi, cui si sono uniti altri ragazzi. L'interazione tra noi è funzionata bene sin da subito ed è stato semplice riuscire ad avere questi risultati. Siamo forti per quello, mentre a livello tecnico reggiamo bene in ricezione, anche se possiamo limare ancora alcuni errori. Inoltre, abbiamo un primo opposto molto forte, ma nel momento del bisogno ognuno con le sue caratteristiche riesce a tenere su la squadra. Questa è la squadra perfetta in cui giocare, non ne potrei desiderare una migliore" 

Come valuti la tua stagione fin qui e qual è il tuo obiettivo personale? "Mi piace considerarla positiva se non dal punto di vista sportivo almeno da quello mentale nel rapporto con gli altri. Con l'esperienza spesso riesco a dare dei consigli, calcolando appunto anche la mia trafila come allenatore. Penso di essere un buon giocatore e sono contento della squadra e della stagione che stiamo facendo. Come ogni sportivo l'obiettivo è vincere, ma divertendomi, senza compromettere i rapporti personali". 

Nella prossima c'è l'Afrogiro, che gara di aspetti? "La Giro è una squadraccia da affrontare, tra l'altro in campo ci sono alcuni miei ex compagni. E' un gruppo che gioca insieme da sempre insieme ed è super rodato, gioca una pallavolo efficace e dovremo stare attenti soprattutto in difesa. Possiamo aspettarci un po' di tutto, ma sono molto fiducioso Visto il lavoro svolto, sono contento di come siamo arrivati a questo punto della stagione se pensiamo che gli allenamenti hanno avuto inizio due settimane prima del campionato, quindi posso definire la nostra squadra ancora in crescita".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE