Cerca

pallanuoto

A1 - Roma, arriva la prima vittoria! Metanopoli battuta fuori casa

I giallorossi di Tafuro passano a Milano contro la squadra di Gambacorta guidati da un super Marko Vavic

04 Aprile 2021

Roma Nuoto

Roma, arriva il primo successo contro Metanopoli

METANOPOLI - ROMA 10-11

METANOPOLI Ferrari, Baldineti 1, Brambilla 1, Bianco L., Di Somma 1, Ravina 2, Lanzoni 2 (1 rigore), Monari 1, Bianco G. 1, Busilacchi 1, Cimarosti, Caliogna, Cavo ALLENATORE Gambacorta

ROMA De Michelis, Ciotti 1, Vavic M. 6, Faraglia F., Faraglia P., Di Santo, De Robertis, Vavic N. 2, Boezi, Casasola 1, Spione 1, Tartaro, Maiolatesi ALLENATORE  Tafuro

Grande, grande, grande Roma Nuoto. Alla Cozzi di Milano, i capitolini scendono in acqua con il coltello tra i denti e ne escono corsari di 3 punti pesantissimi. Partita sul filo del rasoio tra i giallorossi e la Pallanuoto Metanopoli, brava a non mollare mai. Ma i ragazzi di coach Tafuro, oggi, lo sono stati di più: esordio del girone play out G e prima vittoria, a dir poco fondamentale. Sugli scudi un super Marko Vavic, autore di ben 6 reti, e capitan De Michelis, come sempre una garanzia per la retroguardia romanista. Pronti, via e Ravina dà il benvenuto alla Roma Nuoto segnando il gol dell’1-0. I giallorossi non si disuniscono e iniziano a tessere la tela. Ciotti pareggia, Nikola Vavic segna in extra player e porta avanti i suoi, 1-2. Milano non ci sta: sempre in superiorità, Baldineti trova il varco giusto per battere De Michelis, 2-2. Primo tempo all’insegna della perfetta parità. L’equilibrio non si schioda nemmeno nel secondo. L’altalena dei gol continua, come un batti e ribatti inesorabile. Casasola fa centro rapidamente su un uomo in più da lui stesso conquistato, Brambilla pareggia in contropiede, 3-3. Marko Vavic inaugura la sua giornata di grazia con il gol del 4-3, Bianco pareggia ancora da palo 5. Spione, solissimo, approfitta di uno svarione difensivo del Metanopoli: 4-5 e Roma Nuoto in vantaggio all’intervallo lungo. I padroni di casa partono fortissimo dopo il cambio campo. In poco più di un minuto, Ravina e Di Somma ribaltano il risultato, 6-5. Oggi, però, Marko Vavic è inarrestabile: prima pareggia su una corta respinta di Ferrari. Poi - dopo il nuovo vantaggio del Metanopoli - si ripete, stavolta su uomo in più: 7-7 e tripletta personale per il nazionale statunitense. Nell’ultimo tempo, il californiano la decide praticamente da solo. Prima demolisce il palo su rigore: la palla rimbalza oltre i 6 metri e lancia il contropiede di Lanzoni, 8-7. Poi pareggia, 8-8. Monari riporta avanti Milano, ma è l’ultimo vantaggio per i suoi. La cinquina di Marko Vavic - in superiorità - pareggia i conti, poi Nikola lo imita, portando avanti la Roma: è 10-9. Busilacchi pareggia, ma ancora Marko Vavic, super protagonista di giornata, segna in extra player il gol del definitivo 11-10. De Michelis respinge gli ultimi attacchi del Metanopoli, che fallisce anche un rigore. Poi il fischio finale per la grande gioia di tutta la Roma e i suoi tifosi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE