Cerca

pallavolo

Wevza, l'Italia trionfa: Under 17 ed Under 16 volano all'Europeo

Dopo successo per le selezioni di Cresta e D'Aniello che battono il Belgio e strappano il pass per la kermesse continentale

05 Aprile 2021

Festa Azzurra

L'Italia vince il Wevza con tutte e due le selezioni e vola all'Europeo

Si conclude in trionfo il Torneo Wevza con l'Italia che vince entrambi le finali con il Belgio e conquista il pass per l'Europeo che si giocherà in Albania per l'Under 17 maschile e in Ungheria e Slovacchia per l'Under 16 Femminile. Un successo che premia il lavoro di tante società, comprese VolleyLife Viterbo Volleyrò che hanno regalato all'Azzurro quattro talenti. Nel maschile Umberto Caporossi, mentre nel femminile Erika Esposito, Aurora Del Freo e Vittoria Tonelli

La finale Under 17

ITALIA - BELGIO 3-0

ITALIA Melonari 1, Magliano 6, Giacomini 5, Barotto 17, Bristot 9, Sacco 7, Bonisoli (L). Latella, Agapitos, Russo, Caporossi, Spagnolli CT Cresta

BELGIO Ponseele, Verwimp K. 7, Lips 5, De Vleeschhauwer 9, Van Looveren 6, Spiessens 7, Verwimp (L). Van Hooghten, Maerten, Loovarie, Speltinckx, Lechien CT De Boeck

ARBITRI Yalcin (OLA) e Lecourt (FRA)

NOTE Parziali 25-17, 25-23, 25-23

in dai primi scambi la nazionale azzurra è sembrata scendere in campo con il piglio giusto (9-5), complici anche i molti errori della formazione belga. Avversari degli azzurrini che però si sono riportati sotto, acciuffando il pareggio (12-12). Dopo un momento di appannamento i ragazzi di Cresta hanno ritrovato un buon feeling, costringendo i belgi a dover subire. Con l’ace di Barotto (17-13) e con l’attacco belga murato dagli azzurri (20-13), Bristot e compagni si sono involati verso la conquista del primo parziale 25-17. All’inizio della seconda frazione la nazionale tricolore è scappata avanti, mostrando ancora un’ottima pallavolo (8-5). Con il passare del gioco gli azzurrini hanno allungato (17-13). La formazione belga ha cercato di ritrovare il ritmo gara, riuscendo a conquistare una serie di punti che li ha avvicinati sempre più alla formazione azzurra (21-19). Gli azzurrini, però, non si sono piegati e sono riusciti grazie all’ace di Matteo Sacco e all’errore di De Vleeschhauwer a vincere anche il secondo set 25-23. Nel terzo parziale il copione non è cambiato con gli azzurrini che si sono portati subito avanti con l’attacco di Barotto (5-2). La nazionale belga poi si è rifatta sotto, complice un momento di appannamento degli azzurrini (12-12). Il finale di gara è stato molto equilibrato (21-21), ma Barotto e compagni non si sono fatti cogliere impreparati e con grande personalità e concentrazione hanno chiuso la pratica 25-23. 

La finale Under 16

ITALIA - BELGIO 3-0

ITALIA Capponcelli 6, Esposito 7, Monaco 7, Vighetto 14, Talerico 6, Manfredini 9, Baratella (L), Del Freo 2, Mescoli, Coba, Tonelli CT D'Aniello

BELGIO Maes 2, Cos 9, Wouters 7, Luyten 5, Joosen 5, Hauben 6, De Clercq (L). Melis, Claes (L), Machiels, Bertels, Vermeiren CT Vekemans

ARBITRI Haamberg (OLA), Hepp (LUS)

NOTE Parziali 25-22, 25-13, 25-14

L’Italia ha iniziato bene il match, portandosi avanti (7-3). Le belghe sono comunque sempre rimaste a contatto e hanno trovato la parità (15-15). Le fasi successive hanno visto un sostanziale equilibrio (19-19), spezzato dalle azzurrine che hanno chiuso il set (25-22). La vittoria del primo parziale ha caricato ulteriormente le ragazze di D’Aniello, al rientro in campo le azzurrine hanno preso immediatamente il comando e la formazione belga ha accusato il colpo (17-12). L’Italia è stata brava ad arginare gli attacchi avversari e ha chiuso il set con il punto di Manfredini (25-13). Nel terzo parziale la musica non è cambiata, la formazione tricolore è stata in grado di accumulare sin da subito un buon vantaggio (13-7). Il monologo azzurro è proseguito sino alla fine e le azzurrine hanno conquistato il primo posto e il pass per i Campionati Europei di categoria. Nel finale Claudia Talerico è uscita per infortunio

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE