Cerca

pallavolo

C - Sora, due punti che pesano tantissimo. Zagarolo battuto, primato possibile

Nel recupero contro i rossoblù i volsci vincono al tie break e si portano a -4 da Anagni con due gare da giocare

23 Aprile 2021

Sora esulta

Sora esulta, battuto Zagarolo nel recupero

SORA – ZAGAROLO 3-2

SORA Cocco 5, Magnante 17, Caschera 6, Vona 10, Corsetti 14, Vizzaccaro 10, Iafrate, Quadrini, Panarello 1, Rogacien 7, Izzo, Ciardi, Pittiglio ALLENATORE Martini

ZAGAROLO Rossi 4, Petri 10, Findo E. 13, Rapuano 19, Madaro 1, Valenti, Dal Vecchio, Petrilli 4, Quaranta, F. Rapuano, Sabbi 2, Baldini, De Marzi ALLENATORE Lettieri

ARBITRO Massimiliano Sisti

NOTE Parziali 27-29 (‘34); 25-21 (‘28); 16-25 (‘25); 25-22 (‘32); 15-11 (‘17)

Sora fa suo lo scontro diretto con Zagarolo al termine di un match pazzesco e tirato. Due punti che sono pesantissimi sia per la classifica attuale che per quella con cui si ripartirà nella seconda fase. Partiti un po’ contratti, Corsetti e compagni hanno trovato concentrazione e determinazione prendendo un buon ritmo di gioco che gli ha permesso di esprimersi in tutte le situazioni al meglio contro un avversario mai domo. Il merito è anche quello di aver ben trasformato il contrattacco sfruttando tutte le occasioni che l’ottima correlazione muro-difesa ha presentato, e soprattutto quello di farsi trovare sempre pronti, anche chi è subentrato in corsa come Rogacien che ha dato una grossa mano ai suoi compagni a trasformare il match. Ovviamente il lavoro del sestetto sorano è stato reso complesso dalle ottime individualità di Zagarolo, dalla loro completezza come squadra, dall’importanza dei loro fondamentali offensivi. Ma alla fine Sora ha vinto con una prestazione che rispetto all’andata è stata più tattica, gestita meglio e giocata con più spirito agonistico. Con Caschera all’ace Sora apre 3-1 ma Zagarolo risponde con la stessa moneta con Francesco Rapuano per la parità del 4-4 e poi apre il gas per il mini break che la porta avanti 5-8 e quello del 6-12. La Sora con lucidità si rimette in costruzione e con il suo capitano dai nove metri ad autografare 2 punti diretti e Magnante sulla rete, guadagna l’aggancio del 12-13. Richiama i suoi coach Lettieri ma alla ripresa i padroni di casa continuano a fare il loro gioco per il sorpasso del 15-14. L’intensità si alza e i palloni cominciano a scottare dopo due muri consecutivi dei locali che valgono il 19-17 ma soprattutto con il nuovo turno al servizio di Findo che rilancia i suoi 19-21. Time out discrezionale per coach Martini e subito 21-21 per i suoi ragazzi che, innescati dalla seconda intenzione di Cocco seguita da due suoi bellissimi ace, arrivano al set ball 24-22. Arrivano però anche i vantaggi che tra bellissime giocate da entrambi i lati, si protraggono fino al 27-27 quando l’intuizione giusta la trova Gabriele Rapuano per il 27-29. A tutto fuoco il secondo game che si avvia punto a punto. Il primo strappo se lo concede Sora con Vona a muro e Vizzaro in pipe per il 7-4. Lettieri sostituisce il suo opposto inserendo Sabbi e, dopo 4 turni totali di battute sbagliate, i bianconeri diventano fallosi permettendo ai loro ospiti di rientrare 10-11. Scambi lunghi e intensi per il 14-13, Vona sale ancora imponente a muro e Magnante in prima linea per il +3 del 17-14, vantaggio che la Sora si tiene stretto fino al 23-19 quando Zagarolo prova a rientrare 23-21 ma Vizzaccaro porta i suoi al set ball e alla vittoria del set 25-21. Ci prende gusto Sora e riparte con un 4-0 chiuso da un altro ace di Caschera. Zagarolo non resta a guardare e pareggia 4-4. L’equilibrio è mantenuto fino al 9-9 quando Zagarolo scappa avanti 9-12 con Petrilli al servizio, e Sora rincorre con Vizzaccaro all’ace 13-14 ma poi riesce a fare poco altro per restare nel set. Zagarolo continua a fare il suo gioco e Sora la asseconda non riuscendo a invertire la marcia con il game che va a referto 16-25. Tutto da rifare per i volsci in un quarto set che si apre come il precedente ma a parti inverse con lo 0-4 rimesso in equilibrio 4-5 da Rogacien subentrato a Vizzaccaro. Insiste ancora l’Intent con i laterali ma al 6-9 arriva il cambio palla che manda Izzo al servizio, entrato su Vona, e con Rogacien in difesa e Corsetti in attacco è 10-9. Spingono Rapuano e compagni per il nuovo +3 del 10-13 e i locali rispondono con il 13-14. Due muri rimettono gli ospiti avanti ma i locali contengono 18-19. Il trend continua fino al 20-22 quando Magnate lavora bene per il cambio palla che manda Caschera al servizio. La battuta del centrale crea qualche difficoltà, Sora difende e contrattacca anche di prima intenzione con Rogacien, e infine mura per il 25-22 che rimanda tutto al tie break dopo un parziale di 5-0. Una gran rimonta volsca tiene vivo il game che riparte con la conferma di Rogacien e una grande intensità di gioco. 3-2 ribaltato dal 3-4, ancora Sora alla conduzione 6-4 e al cambio di campo 8-6. Il +3 del 9-6 è mantenuto al 10-7 dalla seconda intenzione di Panarello e incrementato al 12-8 dal muro che sbarra la strada a Rossi che prova a emulare il suo pari ruolo avversario. Continua così la supremazia volsca con il 15-10 che premia la rimonta dello 0-1 e dell’1-2 con 2 ottimi punti classifica.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni