Cerca

pallavolo femminile

B1 - Cisterna vola ai play off. Saccucci "Dedicata a Asia e Ilaria. Battaglini e Negri top".

Con la netta vittoria di Chieti la formazione pontina si qualifica alla seconda fase. Il tecnico elogia in modo particolare due sue giocatrici

27 Aprile 2021

Festa Cisterna

Cisterna centra i play off per la serie A2 e festeggia a Chieti

Non sono bastate le avversità, gli infortuni, che hanno preoccupato ed influito non poco sulla volata finale. De Lellis e compagne sfoderano una prova perfetta in casa di Chieti e si impongo con il punteggio di 3-0. Cisterna vola così ai play off per la A2.  Mancava un punto per avere l’aritmetica qualificazione ai playoff e andarsi a prendere la fase finale. I due set da vincere per ottenerla arrivano subito con una grande prova di squadra. "Capisco benissimo le difficoltà di Chieti che, colpita lungamente dal Covid, ha avuto una lenta ripresa - esordisce coach Marco Saccucci - d'altro canto anche noi ad inizio stagione abbiamo avuto le stesse difficoltà; due gare vinte su cinque, ma soprattutto un'insieme che non convinceva. Lentamente però la squadra ha trovato una sua identità chiudendo in bellezza vincendo quattro delle ultime cinque gare e proprio nel momento in cui abbiamo avuto più defezioni. Abbiamo trovato la "famosa" squadra, unita verso l'obiettivo, senza alibi. Ci vuole tempo però per trovare queste cose, soprattutto quest'anno. Ero preoccupato per l'evoluzione della squadra. Normalmente un campionato dura 6-7 mesi, la squadra inizia in un modo e termina in un altro, si evolve. In un campionato di poco più di due mesi e con tante difficoltà, non riuscivo a capire come poter aiutare le ragazze. Alla fine abbiamo semplificato alcune cose e nel semplificare loro sono state fantastiche ad interpretare questo modo di giocare, migliorandolo. Dedichiamo la vittoria ad Asia e Ilaria, i nostri centrali, due ragazze splendide, che hanno sofferto più di noi non potendo giocare queste ultime gare. Devo uscire però dai soliti ringraziamenti di squadra e parlare di un paio di singoli che hanno fatto una gara incredibile. Lisa Battaglini, che si è messa a disposizione della squadra in un ruolo non suo, ma sfido chiunque a capire che Lisa non fosse un centrale di ruolo. Passo poi a Natascia Negri: vederla giocare senza allenamento e con quella qualità è impressionante, un vero esempio per la generazione non ce la faccio, non lo so fare". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE