Cerca

pallavolo femminile

A1 - Roma, ecco il terzo volto "nuovo": Cecconello di nuovo giallorossa

Prosegue la costruzione della rosa capitolina in vista della prossima stagione da vivere nel massimo campionato nazionale

22 Giugno 2021

Agnese Cecconello

Agnese Cecconello, torna a Roma come Centrale

Agnese Cecconello, nata a Trieste il 6/11/1999, 190 cm, centrale, è una nuova giocatrice di Roma per la prossima stagione in serie A1. Agnese torna giallorossa dopo l'ultima stagione giocata in A1 con Scandicci. Nella stagione 2019/20 era stata uno dei centrali titolari della Roma Volley Club in A2. Lavoratrice instancabile in allenamento, molto tecnica, con un'ottima verticalità e facilità di spostamento, fa del muro e del primo tempo i suoi punti di forza. Sarà per lei una grande opportunità per poter giocare da protagonista il campionato di serie A1. 

Avevi diverse proposte da squadre di serie A1 perché hai scelto di tornare a Roma? "Giocare a Roma in A1 è sempre stato uno dei miei sogni nel cassetto. Ho un legame affettivo molto importante con questa città, qui ho iniziato la mia carriera agonistica e qui ho capito che strada intraprendere nella mia vita. Porto un po' di romanità sempre con me nella quotidianità: dagli amici romani, che sento quotidianamente, all'accento difficile da togliere. Quest'anno è ancora più importante giocare a Roma perché torna dopo 23 anni in A1. È un occasione bellissima per la pallavolo del territorio e, in generale, per tutto il movimento sportivo. Non potrei essere più onorata di così nel vestire questi colori. Quindi, inevitabilmente, la mia scelta è stata Roma"

Sarà la tua prima stagione da titolare in A1, cosa ti aspetti da te e dalla squadra? "Sono sicura che con la Roma Volley Club si possa fare un ottimo lavoro. Ho avuto la fortuna di lavorare con questa società già nel 2019, mi sono trovata molto bene e sono sicura che si creerà un'ottima atmosfera per dare tutti insieme il meglio. Mi aspetto da me e dalle mie compagne, staff compreso, un entusiasmo travolgente e, soprattutto, tanta voglia di lavorare. Ci sarà da rimboccarsi le maniche perché per le neopromosse è sempre un po' più difficile affermarsi. Bisognerà entrare in palestra sempre con la mentalità giusta"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE