Cerca

pallavolo

Zagarolo si è messa a correre. De Marzi: "Mi piace il progetto del club"

Il giovane schiacciatore classe 2006 è ormai in pianta stabile in prima squadra con coach Cerro

23 Novembre 2021

Gabriele De Marzi

Gabriele De Marzi, giovane schiacciatore di Zagarolo

Rappresenta in pieno quella che è la filosofia di Zagarolo. Gabriele De Marzi, schiacciatore classe 2006, è uno dei prospetti migliori del vivaio del club prenestino e da questa stagione è in pianta stabile nell’organico della prima squadra. "L’anno scorso ho fatto qualche allenamento prima di esordire, mentre quest’anno sono ancor più coinvolto, Simone Cerro mi dà spazio e io cerco di ripagare la fiducia sua e della società. Col tecnico c’è un buon rapporto, è un allenatore preparato con cui si può parlare tranquillamente". De Marzi è cresciuto pallavolisticamente a Zagarolo e questo è il suo quinto con la società prenestina "Sono legato a questo ambiente e il progetto della presidente Petra Prgomet sui ragazzi e le ragazze mi affascina e sono convinto che favorisca la mia crescita. Lunedì scorso per la prima volta sono stato convocato nel CQR che si è radunato proprio a Zagarolo e sicuramente questo è motivo d’orgoglio per me". Intanto De Marzi, che gioca anche in prestito con l’Under 17 della Fenice, si sta togliendo delle belle soddisfazioni assieme ai suoi compagni di squadra "Nell’ultimo turno abbiamo vinto 3-0 contro la Virtus Roma. E’ stata una partita piuttosto dominata, come dimostrano anche i parziali abbastanza netti con cui abbiamo chiuso. Nel secondo set abbiamo corso qualche rischio in più nella parte finale, pur rimanendo sempre avanti nel punteggio". Dopo tre sconfitte ad inizio stagione, Zagarolo adesso corre: "Abbiamo reagito ad un inizio non brillante e ora veniamo da tre successi consecutivi. La squadra è nuova e quindi ci voleva un periodo di rodaggio inevitabile per conoscerci meglio anche se sappiamo che c’è ancora tanto da lavorare. Il progetto del club sulla prima squadra maschile prevede il salto di categoria nel giro di due stagioni: quest’anno, forse, è complicato riuscire ad anticipare i tempi, ma vogliamo comunque provare a stare in alto".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni