Cerca

Pallavolo femminile

D - Marino, Boeretto e la vittoria nel derby: "Ci darà consapevolezza"

Le parole del giovane opposto dopo la grande vittoria in tre set contro Ciampino

17 Dicembre 2021

Elena Boeretto

Elena Boeretto, opposto del Marino Pallavolo

E’ un fine anno decisamente positivo per la serie D femminile della Pallavolo Marino. Le ragazze di coach Marco Di Lucca hanno inflitto un pesante 3-0 al Ciampino, fino a sabato scorso imbattuta in campionato. Grazie a questo successo, inoltre, le marinesi hanno superato in classifica proprio l’avversario di turno e si sono issate al secondo posto, un punto dietro la capolista Priverno (che ha giocato una gara in meno). A parlare della vittoria nel derby è l’opposto classe 2001 Elena Boeretto: "Siamo entrate in campo molto cariche e determinate e abbiamo sempre giocato come una vera squadra. Sapevamo di dover vincere e lo abbiamo fatto con pieno merito. Nel primo e nel terzo set (chiusi rispettivamente 25-21 e 25-22, ndr) abbiamo preso un vantaggio iniziale, poi perdendo qualche punto per strada, ma chiudendo a nostro favore. Nel secondo, invece, eravamo sotto e abbiamo rimontato in modo brillante". Tre punti che vanno oltre la semplice vittoria: "Queste partite danno tanta consapevolezza e ti consentono di affrontare una settimana di allenamenti con grande entusiasmo". Il 2021 ufficiale della serie D femminile della Pallavolo Marino si chiuderà con un’altra gara emozionante: "Giocheremo sul campo del Duemila12 De’ Settesoli, l’altra squadra della nostra città: una palestra che conosciamo benissimo visto che ci siamo allenate lì per tanto tempo. E’ vero che le prossime avversarie occupano l’ultimo posto in classifica e che sulla carta questa potrebbe sembrare una gara semplice, ma la concentrazione dev’essere alta anche perché ogni tanto ci capita di distrarci. In ogni caso, con l’aiuto del coach, affronteremo questa partita con il giusto atteggiamento". La Boeretto parla degli obiettivi stagionali e non si nasconde: "Puntiamo in alto. Il Priverno è una squadra molto valida, ma possiamo giocarci le nostre carte con tutti. La prima parte è stata positiva e tutti meritano un voto alto". La chiusura è sul suo (lunghissimo) rapporto col club: "Ho cominciato a giocare qui oltre dieci anni fa e da un po’ inseguiamo il salto in C, chissà che questo non potrebbe essere l’anno giusto. Sono molto legata a questo ambiente e ad un gruppo di compagne con molte delle quali condivido da tempo lo spogliatoio".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE