Cerca

sci

Appenino Cup, il Lazio c'è: Sambuco e Tramontano d'oro, Lallini brilla

Le due sciatrici di Lazio e Livata chiudono al primo posto, il romano invece centra due secondi posti

17 Gennaio 2022

Lavinia Sambuco

Lavinia Sambuco, oro nella Appennino Cup

Il Lazio c’è. Nell’attesissima Appennino Cup che ha richiamato a Campo Felice oltre 300 giovani provenienti da tutti i Comitati Appenninici della Penisola, gli sciatori laziali non hanno deluso le attese. Due successi e due secondi posti il bilancio del team laziale. La grande protagonista è stata senza dubbio Lavinia Sambuco di Guarcino, piccolo centro del frusinate a due passi da Campo Catino. La promettentissima aquilotta della Lazio dopo il secondo posto nel gigante di sabato ha trionfato nello slalom precedendo nell’ordine la campana Vera Cantalupo (SAI Napoli) e l’emiliana Sofia Brizzi (SC Val Carlina). Splendida doppietta anche per il romano Edoardo Lallini che ha mancato l’appuntamento con il successo ma ha colto due splendidi secondi posti preceduto dal toscano Alberto Landini nel gigante e dal napoletano Alessandro Quaranta nella gara tra i pali stretti. Il secondo successo è arrivato invece dal gigante femminile Allieve grazie a Virginia Tramontano. La sciatrice dello SC Livata, che ha chiuso la prima manche al comando ha amministrato agevolmente, nella seconda, il ritorno delle campane Chiara Sarubbi (SAI Napoli) e Semire Dauti (SC Aremogna). Buona anche la sua performance nella gara tra i pali stretti chiusa con un quinto posto di tutto rispetto. Per il CLS da segnalare anche i lusinghieri piazzamenti di uno sfortunatissimo Gabriele Brunozzi (SC Livata) quarto sia nello slalom che nel gigante “Ragazzi” e di Francesco Maria Orlandi quinto nello speciale “Allievi”. Da menzionare il doppio successo di Sebastiano Cirrincione romano dello SC EUR che però gareggia per il Comitato Abruzzese. “Sono risultati di grande prestigio per il nostro Comitato – ha sottolineato il Presidente Nicola Tropea – forse potevamo fare qualcosa di più a livello di squadra ma va bene così. Un grazie ai ragazzi, ai tecnici e agli sci club organizzatori che hanno lavorato tanto in questo week end”. La manifestazione, riservata alle categorie Children (Allievi e Ragazzi) è stata organizzata dagli sci club Livata e Orsello Magnola, in collaborazione con il CLS (Comitato FISI Lazio - Sardegna) e con il contributo di Energia Pura. Nella classifica per comitati la vittoria è andata a quello campano, che aveva già preso il largo dopo la prova di gigante e chiuso con 1858 punti. Secondo posto per il Comitato Abruzzese con 843 e terzo per il Comitato Emiliano con 795. Quarto per il CLS con 746 punti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE