Cerca

Basket

B - Nuovo volto per la Virtus Cassino: ecco Borsato, guardia scuola Trevisto

Il giocatore classe 1986 esordirà la prossima settimana nella sfida contro Avellino

22 Gennaio 2022

Stefano Borsato

Stefano Borsato, nuova guardia di Cassino (Foto ©Romani/Basketinside.com)

La Virtus Cassino ha raggiunto un accordo valido fino al 30 giugno 2022 con Stefano Borsato. Guardia nativa di Treviso, classe 1986 di 193 cm, Stefano rappresenta un giocatore di grande esperienza nella categoria, avendo anche calcato campi di Serie A per lunghi tratti della sua carriera. Reduce dall’esperienza dello scorso anno in cui si è diviso tra Cesena e Vigevano, il nuovo virtussino vanta un curriculum di tutto rispetto. Prodotto del vivaio della Benetton Treviso, esordisce in Serie B a Pistoia nel 2005/2006 dove resta anche nella stagione 2006/2007. Due anni da protagonista ancora in Serie B a Riva del Garda, sempre in doppia cifra, ed ecco nel 2008/2009 l’approdo in A2 a Roseto, dove inizia una nobile carriera in piazze storiche del basket italiano: Ferrara, Forlì, Jesi, Siena e Piacenza sono solo alcune delle nobili piazze dove il nuovo esterno rossoblù ha giocato, per poi passare al recente passato, dove, prima di approdare all’ombra dell’abbazia, ha vestito le maglie di Porto Sant'Elpidio e San Vendemiano. Atleta polivalente dotato di grandissima intelligenza cestistica e tattica che grazie alle sue doti fisiche e tecniche può ricoprire più ruoli nel reparto esterni, Stefano rappresenta il secondo e ultimo tassello che da regolamento la formazione di punta della città martire aveva a disposizione. Un colpo di grandissimo spessore, dunque, per la Virtus, che regala così a coach Vettese un trascinatore e professionista che sarà, insieme agli esperti Teghini, Lestini e Bagnoli, il punto di riferimento per i più giovani. "Siamo molto contenti di aver avuto l’opportunità di portare qui Stefano - il commento del ds Alberto Manzari sull’ingaggio dell’esterno classe 1986 - cercavamo sul mercato una persona di esperienza e di leadership tecnica in grado di affiancare i nostri atleti più giovani in maniera silente, professionale e attenta nei prossimi mesi che ci aspettano da qui alla fine della regular season. Rappresenta, questo, un colpo che dimostra le nostre ambizioni di voler lottare per rimetterci in carreggiata e per provare a sperare in altri obiettivi rispetto a quelli per cui oggi competiamo. È dallo scorso mercoledì che il ragazzo è con noi, ed ha fatto registrare non solo un miglioramento nella qualità generale della squadra, ma anche nei singoli, determinando un aumento della fame e della voglia di tutti i componenti nel nostro roster, che speriamo si tramuti in risultati positivi"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE