Cerca

Pallavolo

A3 - Sabaudia supera Marigliano: le parole di Capriglione e Schettino

I ragazzi di coach Saccucci si impongono in tre set e ritrova la vittoria

27 Gennaio 2022

Sabaudia stende Marigliano in 3 set

Sabaudia stende Marigliano in 3 set

OPUS SABAUDIA - CON.CREA.MARIGLIANIO 3-0
OPUS SABAUDIA: Zornetta 13, Ferenciac 10, Pomponi 1, Miscione 9, Rossato ne, Palombi ne, Recupito (lib.), Conoci, Tognoni 6, Torchia (lib.), De Vito 4, Meglio, Schettino 1, Calarco 10. All. Saccucci
CON.CREA.MARIGLIANO: Gallo 8, Bianco 1, Rumiano 5, Nappi ne, Casoli 4, Cantarella, Mautone, Esposito 6, Barone (lib.) ne, Ciollaro 6, Citro, Conforti lib ne. All. Cirillo
Arbitri: Proietti e Adamo
Parziali: 25-19 (29’), 25-16 (24’), 25-15 (22’)

L’Opus Sabaudia torna alla vittoria superando in tre set il Marigliano nel recupero della prima giornata del girone di ritorno che era saltata a causa del Covid. Alla luce di questo successo i pontini salgono a 17 punti nella classifica del campionato di pallavolo femminile di serie A3 e prendono una boccata d’ossigeno dopo un periodo complicato. "Cercavamo una vittoria che desse un po’ di ossigeno e fiducia ai ragazzi, questo ci dà motivazioni in più per domenica visto che ci aspetta uno scontro diretto importante, l’auspicio è anche quello di recuperare progressivamente gli infortunati e affrontare il resto del campionato con un po’ più di tranquillità - ha spiegato Lino Capriglione, vice presidente dell’Opus Sabaudia - Ho visto una buona prestazione, senza cali di tensione e ci godiamo questa vittoria consapevoli di dover giocare un’altra sfida importante tra pochi giorni". Soddisfatto coach Marco Saccucci che nei giorni scorsi ha preso il posto di Mauro Budani, sollevato dall’incarico dalla società. "Non è stata una vittoria scontata, le cose diventano facili quando tutti fanno il proprio lavoro, abbiamo preparato bene la partita e quando tutti spingono da una parte le cose si possono fare. Ci eravamo promessi di essere feroci e così è stato, volevamo ripartire dall’allenamento, purtroppo in queste settimane eravamo come turisti in palestra e abbiamo tutti la coscienza sporca. Adesso siamo tornati e sappiamo cosa vogliamo, ci godiamo questa vittoria ma sappiamo che abbiamo un’altra sfida importante tra pochi giorni e abbiamo poco tempo per prepararla".

In avvio di partita coach Marco Saccucci schiera Schettino in palleggio opposto in diagonale con Calarco, laterali Ferenciac e Zornetta, centrali Miscione e Tognoni con Torchia libero. Sabaudia si prende con rabbia il primo parziale 25-19. I pontini iniziano forte e martellano dalla linea dei nove metri, specie con Zornetta, e Marigliano incassa ma non si stacca mai (12-10) restando staccato sempre di pochi punti. A metà set però la squadra guidata da Marco Saccucci piazza un primo break che culmina con l’ace di Calarco che vale il 16-11. I campani accusano il colpo e Sabaudia ne approfitta (21-14) e continua a spingere: con Zornetta che mette a segno un bilanciere che vale il 23-15. Sabaudia cala in attacco e Marigliano piazza un break (23-18) così coach Saccuci interrompe il gioco con il time-out e al ritorno in campo i pontini riprendono a correre: finisce 25-19 con l’errore al servizio di Gallo. I pontini si prendono d’autorità anche il secondo parziale. Fiammata iniziale del Sabaudia in avvio di set (5-2) con Schettino e compagni che sono in totale controllo della partita: sull’11-5 l’ace di Zornetta esalta il pubblico poi, con il Sabaudia sempre in grande pressione, arriva il break dal 13-18 al 16-8 con Calarco al servizio. Marigliano prova a riaprire il set (18-12) ma Sabaudia non molla la presa e sul 20-12 coach Cirillo prova a interrompere l’inerzia del match con il time-out. Le cose non cambiano perché è ancora Sabaudia a tenere la testa avanti e chiude 25-16. L’avvio del terzo set è molto combattuto e intenso così Sabaudia non riesce a partire e staccarsi così com’era avvenuto nei precedenti parziali: dal 10-10 al 13-10 però arriva il primo strappo per Calarco e soci, che poi continuano a mantenere un margine di vantaggio (15-12, 17-13) e consolidano la vittoria: il 23-14 arriva con il primo tempo di De Vito, Schettino trova l’ace del 24-14 e la partita è ormai in ghiaccio con il 25-15 che chiude la partita.

"Venivamo da un periodo molto difficile, in cui abbiamo sofferto molto e perso molte partite, questa vittoria è molto positiva per noi e deve darci tanta carica - aggiunge Stefano Schettino, capitano e palleggiatore del Sabaudia - Partita facile? Non proprio. Siamo stati bravi a mettere subito sotto pressione il nostro avversario imponendo il nostro ritmo: abbiamo lavorato su alcune situazioni e siamo riusciti a svilupparle durante la partita".

"Siamo molto contenti per come abbiamo giocato, adesso ci siamo ritrovati e abbiamo ritrovato le energie, sono molto felice anche per il pubblico - ha spiegato Lucio Zornetta, schiacciatore del Sabaudia - Per noi il girone di ritorno deve essere diverso dall’andata e possiamo fare grandi cose" .

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE