Cerca

basket

CGold - Palestrina, vittoria di spessore: San Paolo affondato con un -15

Gli arancioverdi giocano una delle migliori partite della stagione sconfiggendo i capitolini

28 Marzo 2022

Palestrina

Palestrina, vittoria di spessore contro San Paolo

PALESTRINA - SAN PAOLO OSTIENSE 64-59

PALESTRINA Rischia 10, Aimaretti 10, Greco 3, Serino ne, Mastropietro ne, Colagrossi 2, Balboni 2, Pochini ne, G.Rossi 13, F.Rossi 4, Mattarelli 7, Cara 13 ALLENATORE Cecconi-Chiapparelli
SAN PAOLO OSTIENSE Pedemonte 10, Desideri ne, Miscione 2, Ballin 12, Loi 5, Tocci, Conte 6, Amanti 13, Galli 6, Attia ne, Mastrelli 2, Ingrilli 3 ALLENATORE Colella

Partita dall’intensità finora forse mai osservata quella tra Palestrina e San Paolo. Al PalaIaia in fondo si affrontano due delle squadre più attrezzate di questo girone D di Promozione, e in pochi si sono lasciati impressionare dalla partenza sprint degli arancio verdi, perché l’equilibrio sarebbe presto tornato tra le contendenti. Come detto un primo quarto superlativo della Iobus che ha abituato il tifo locale a questi canovacci, dopo i canestri in area di Aimaretti e Cara la formazione di coach Cecconi ha iniziato ad aprire la difesa ospite consentendo tiri ad alta percentuale che hanno incendiato il pubblico. Rischia, Cara e Greco hanno permesso di sopravanzare San Paolo per 26-13 alla prima sirena, per poi abbandonarsi nuovamente a un secondo quarto di tutt’altro spessore. Palestrina che si innervosisce appena i ritmi si alzano e i fischi spezzettano la manovra, finendo per mettere a referto appena sette punti frutto anche della verve apportata dalla panchina dal giovane Mattarelli. I romani dopo aver più volte accarezzato il sorpasso lo trovano con Ballin prima dello scadere: 33-34.  Dopo la pausa le percentuali si abbassano su entrambi i fronti, Palestrina riesce a rimettere il naso avanti con Cara e Colagrossi ma gli ospiti non vanno oltre il -5. Errori in abbondanza, prima dello show di Ballin che scalda la mano e con due bombe riporta sopra San Paolo: 41-42. Palestrina però reagisce, con F.Rossi in lunetta per il controsorpasso, poi con Mattarelli decisivo sia in attacco che in difesa (stoppata da applausi) e infine con G.Rossi che presenta il suo pezzo forte, compresa una tripla proprio a fil di sirena che regala il 51-44. Nell’ultimo quarto Palestrina sembra soffrire di meno, riuscendo più volte a mettersi sulla fatidica doppia cifra di vantaggio, ma la partita è lunga e basta un episodio per cambiare l’inerzia. F.Rossi si vede sputare dal ferro la tripla che poteva chiudere i giochi, i giallorossi prendono coraggio e dimezzano il gap. In lunetta Aimaretti e Rischia consentono agli arancio verdi di salire a quota 64, San Paolo dopo aver colpito da tre con Loi trova il 2/2 di Amanti ma nel concitato finale sbaglia i possessi per riaprire i giochi definitivamente. Palestrina controlla e si porta a casa due punti, un 64-59 che forse avrà un peso importante anche al ritorno in ottica scontri diretti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE