Cerca

Basket

CGold - La Virtus Roma stende il Pass. Tonolli: "Vittoria di carattere"

Successo di due punti nel rush finale contro un avversario che si dimostra molto tenace

05 Aprile 2022

Virtus Roma

Virtus Roma, vittoria di carattere (Foto ©virtusroma1960.it)

Parte con una vittoria il cammino della Virtus Roma 1960 che solo nei secondi finali ottiene la vittoria contro il Pass Roma, avversario di una bella partita dalle tante emozioni. Un inizio difficile seguito da una bella reazione con Banach (19 punti), Pierangeli (17 punti) e Galli (11 punti) i migliori dal punto di vista realizzativo in una prova complessiva di carattere di squadra davvero maiuscola. Una domenica di festa per i colori della 1960 che conquista anche con l’Under 13 Elite di Fabiano Mocci una vittoria di grande peso, contro il Basket Roma per 54-41 (Mocci 28, Landolina 12, Cotofan 10), qualificandosi ad una seconda fase di grande valore.Avvio in salita per la Virtus Roma 1960, incapace di contenere gli avversari soprattutto al ferro: 4 canestri consecutivi da sotto e soprattutto i 6 punti di Martino spingono Tonolli a chiamare il primo timeout sul 12-6 per i padroni di casa. In uscita dal break, la Virtus Roma 1960 non cambia atteggiamento su entrambe le metà campo: parziale di 8-0 per il Pass, con Tonolli che cambia subito e fa entrare in campo Galli e Scianaro, con quest'ultimo all'esordio in maglia Virtus Roma 1960. Il gioco da 3 punti di Banach sembra risvegliare l'attacco degli ospiti, che però continua a rincorrere il Pass, che dall'arco non ne sbaglia una, con l'aiuto della difesa dei ragazzi di Tonolli, troppo spesso morbidi nei closeout e a rimbalzo. Proprio una tripla di Scianaro, con i primi punti in maglia Virtus Roma 1960, porta gli ospiti sul -10: 26-16 per il Pass alla fine del primo quarto, con 5 triple a segno per i padroni di casa.Ad inizio secondo quarto le percentuali del Pass si abbassano, ma non si alzano quelle della Virtus schierata in campo con il quintetto piccolo: dopo quasi 5 minuti il risultato è di 28-19. Si scende finalmente sotto la doppia cifra di svantaggio a meno di 3 minuti dall'intervallo lungo: timeout per il Pass, con Tonolli che rialza il quintetto con Giannini, Banach e Pierangeli, con quest'ultimo autore di 8 punti consecutivi. I liberi di Banach chiudono i primi 20': 38-32 all'intervallo lungo. Al rientro dell’ormai pausa breve tra prima e seconda metà prova a scuotere i suoi Pierangeli con un contropiede ma il Pass riallontana gli ospiti, con un tiro dalla lunga distanza di Argenti. La Virtus Roma 1960 insegue, il Pass risponde colpo dopo colpo, con le squadre che danno vita ad un terzo quarto davvero di forte intensità di gioco. La squadra di Tonolli torna a distanza di cinque punti ma Andrea Martino si carica sulle spalle i suoi e rispedisce al mittente i tentativi di rientro: è 48-38 Pass a cinque minuti dalla fine del terzo periodo. E’ il momento del numero #11 e del numero #12: sono di Galli e Zoffoli i canestri che valgono la rimonta, con proprio Zoffoli a segnare il canestro che vale il 51-50 al trentesimo minuto. Il quarto periodo è un susseguirsi di enormi emozioni: arriva il primo vantaggio della Virtus Roma 1960 con una prepotente schiacciata di Robert Banach che va a depositare sul fondo della retina un bell’assist di Gabriele Scianaro. Cianci pareggia immediatamente i conti ma Galli da tre fa vibrare pericolosamente i cuori dei tifosi presenti, è 56-53 per la 1960. Procaccio, mattatore del primo quarto, segna e subisce il fallo (è di nuovo parità 56-56), ed ancora Procaccio riporta avanti i suoi, 59-56. Zoffoli non ci sta, tripla ed ancora perfetto equilibrio (59-59), Pierangeli inventa un vero e proprio gioiello per il 61-60 degli ospiti. Mancano oramai pochi secondi alla fine, il Pass ha il possesso decisivo e si affida a Martino che se la gioca spalle a canestro ma sbaglia: la chiude capitan Giannini dalla lunetta, finisce 62-60.

Il commento di Alessandro Tonolli: "Vittoria di grande carattere e molto importante soprattutto perché maturata contro una squadra a cui vanno davvero i più grandi complimenti e che in casa ha un rullino di marcia invidiabile. Abbiamo totalmente sbagliato l’approccio ai primi dieci minuti ma bravi i ragazzi a sapersi compattare, di squadra, da veri compagni di squadra e trovare, insieme, una vittoria difficile da raggiungere. Partite come ieri devono dimostrarci, ancora di più, ancora una volta, che voglia e carattere in un campionato come questo, fanno la differenza".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE