Cerca

pallanuoto femminile

Play off: la SIS Roma si rialza, travolta Verona, podio blindato

16 Maggio 2022

Sis Roma

Sis Roma, dopo il ko per la finale, arriva un successo (Foto ©Sablone)

SIS ROMA - VERONA 20-7

SIS ROMA Eichelberger, Cocchiere, Galardi 2, Avegno 3, Giustini 2, Ranalli 2, Picozzi 2, Tabani 6, Nardini 1, Di Claudio 2, Storai, La Roche, Brandimarte ALLENATORE Capanna

VERONA L. Sparano, A. Esposito 1, E. Ivanova, N. Zanetta, P. Kempf 1, G. Manigrasso, R. Bianconi 3, A. Gragnolati, P. Di Maria, E. Altamura 1, V. Sbruzzi 1, G. Gabusi ALLENATORE Zizza

La SIS Roma ipoteca il terzo posto nei play off di serie A1 battendo in maniera netta (20-7) e senza appello il Vetrocar Verona. Il divario è stato evidente fin dal primo tempo (6-2), nel secondo e terzo tempo le Venete hanno provato a resistere, per poi spegnersi nella quarta frazione (7-2). Il coach Marco Capanna e la società tutta si aspettavano una reazione dopo la delusione dall’eliminazione dalla finalissima, la risposta è arrivata nel giro dei primi 4’ della gara quando le romane hanno realizzato a ripetizione, portandosi subito sul 5-0. Da quel momento in poi il team romano ha comandato il gioco a piacimento. Solo nel terzo tempo le venete hanno tirato su la testa facendo vedere piacevoli scambi in attacco e cercando di contenere la superiorità tecnica della SIS. Non è bastato a frenare la rabbia e la determinazione delle ragazze di Capanna, c’era voglia di fare bene, di riprendere subito la strada maestra del gioco e puntare ad una vittoria di prestigio, che puntualmente è arrivata, a dimostrazione del valore indiscusso del team giallorosso. L’occasione era questo spareggio play off per il terzo posto e la qualificazione alla Coppa Len dalla porta principale. “Abbiamo giocato un’ottima partita – commenta Marco Capanna, il coach della SIS Roma – con continuità, ritmo ed intensità giusta. La posta in palio era enorme e ci tenevamo a fare bella figura in una gara che contava. L’obiettivo è fare bene anche a Verona. Giovedì prossimo nella seconda partita dei play off per il terzo e quarto posto sarà dura, le venete sono una buona squadra ed in precedenza hanno impegnato severamente il Padova per l’accesso alla finale scudetto. Penso che la SIS possa dire ancora molto e tanto nella pallanuoto italiana. Siamo pronti a ripartire ed a rilanciare la sfida, non ci sentiamo inferiori alle finaliste e di sicuro sapremo farci valere. Abbiamo vinto la Coppa Italia e puntiamo al conquistare il terzo posto in classifica. Secondo me il bilancio finale è positivo”.


Chiara Tabani ha realizzato sei reti, confermandosi una delle migliori realizzatrici di questo campionato, Silvia Avegno ha realizzato una tripletta, a quota due reti si sono fermate: Galardi, Picozzi, Giustini, Ranalli e Di Claudio, bene anche la Nardini autrice di un goal nel quarto tempo.


TABELLINO

SIS ROMA - VETROCAR CSS VERONA

20-7

(6-2; 2-0; 5-3; 7-2)


Arbitri: Romolini e Guarracino


Superiorità numeriche: SIS Roma 3/8 + un rigore e Vetrocar CSS Verona 4/12.


Note: Ammonito il tecnico Zizza (V) nel secondo tempo. Uscita per limite di falli Giustini (R) nel quarto tempo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE