Cerca

Pallavolo

A Guidonia è festa per gli azzurri: l'Italia U22 conquista l'Europeo

I ragazzi di Fanizza strappano il pass per la Polonia e a luglio giocheranno per il titolo continentale

23 Maggio 2022

Festa azzurra

L'Italia conquista l'Europeo U22

Le stelle di Guidonia Montecelio: uno spettacolo Europeo. Grazie al 3-0 sul Portogallo nell’ultima delle tre gare di qualificazione, gli azzurrini dell’Under 22 staccano il pass per la fase finale di EuroVolley che si svolgerà dal 12 al 17 luglio a Tarnow, in Polonia. La squadra allenata da Vincenzo Fanizza ha completato il tris: venerdì ha battuto l’Irlanda (3-0), sabato l’Israele (3-0) e domenica (3-0) i portoghesi, ricevendo l’applauso dei 2000 tifosi giunti al Palasport con le bandiere tricolori e un carico di entusiasmo incredibile. La Nazionale giovanile più vicina a quella seniores – con diversi ragazzi già nel gruppo azzurro di De Giorgi – ha raggiunto così un traguardo fondamentale. In campo con Porro (palleggiatore), Stefani (opposto), Magalini (schiacciatore), Pol (schiacciatore), Crosato (centrale), Ceban (centrale) e capitan Catania (libero), nella gara decisiva gli azzurrini partono con l’handicap dello svantaggio. Il Portogallo di coach Pereira – schierato con Marques, Santos, Figueiredo, Dias, Santos, Brito e Sousa – impone fin da subito un grande ritmo alla partita, provando a scappare via con un primo allungo. L’Italia reagisce grazie a un super Magalini, mentre l’ace di Pol vale il primo pareggio sul 7-7. Ma il Portogallo continua a spingere, riportandosi in vantaggio; è grazie al servizio potente e preciso di Stefani che l’Italia trova prima l’aggancio sul 14-14 e poi il sorpasso fino al 17-14; il margine si rivela decisivo, perché Porro e compagni continuano a premere sull’acceleratore fino al 25-21 finale.  Nel secondo set il Portogallo alza il muro e convince fin da subito (5-7), l’Italia risponde colpo su colpo con Stefani e Magalini, ma la difesa dei lusitani è sensazionale nel tenere vivi anche i palloni più complessi. Dall’altra parte del campo uno straordinario Catania è autore di salvataggi spettacolari, mentre Porro non perde mai la lucidità in fase di costruzione del gioco. Ne esce un parziale avvincente che l’Italia sa indirizzare a proprio favore con un finale sensazionale, chiudendolo sul 25-18. Figueiredo e il subentrato Albuquerque in palleggio danno alla nazionale portoghese un imprinting diverso al terzo set, ma l’Italia gioca primi tempi a ripetizioni con Crosato e Ceban, alzando inoltre un muro invalicabile e trovando sempre soluzioni offensive adeguate grazie a Magalini e Stefani. Il terzo parziale finisce 25-15 e al termine della gara scatta la festa con il pubblico sugli spalti. L’Italia campione del mondo vola all’Europeo. "Complimenti ai ragazzi, sono stati sensazionali – le parole di Vincenzo Fanizza – e grazie a questo pubblico per il supporto dal primo all’ultimo punto in questi tre giorni di gara. Siamo orgogliosi di rappresentare il nostro Paese all’Europeo”. “Andremo all’Europeo per puntare all’obiettivo massimo – ha aggiunto Paolo Porro, il regista della Nazionale – il nostro livello di gioco si è alzato di partita in partita. Abbiamo carburato contro l’Irlanda, poi siamo cresciuti contro Israele e abbiamo chiuso alla grande con una vittoria contro una squadra che ci ha messo in difficoltà. Siamo stati bravi a reagire e a portare la gara dalla nostra parte". Nella prima partita della giornata Israele ha battuto 3-0 l’Irlanda, chiudendo la propria qualificazione a Euro Under 22 con 5 punti in classifica, seconda dietro l’Italia. Agli israeliani non resta che sperare in un piazzamento come migliore seconda dei sei gironi per accedere alla fase finale della competizione. Presenti a Guidonia il sindaco Michel Barbet, il vicepresidente federale Luciano Cecchi, la consigliera federale Letizia Genovese, i presidenti di FIPAV Lazio e FIPAV Roma, Andrea Burlandi e Claudio Martinelli e il grande capitano dell’Italia medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio 2016 Emanuele Birarelli. “Il bilancio è assolutamente positivo – le parole di Andrea Burlandi – per il successo dell’Italia, ma anche per un’organizzazione che ha saputo mettere le squadre nella miglior condizione possibile per esprimersi. Un ringraziamento particolare va alla Regione Lazio per il sostegno, al comune di Guidonia Montecelio e a un meraviglioso pubblico che ha incitato gli azzurrini in tutte e tre le gare del girone”. “Le nostre società hanno partecipato alla grande in questo ritorno del grande volley internazionale sul territorio – ha aggiunto Claudio Martinelli – sono convinto che i successi della Nazionale saranno un traino per l’intero movimento, in particolare quello giovanile che vedrà Roma capitale del volley dal 31 maggio al 5 giugno con le finali scudetto Under 16".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE