Cerca

pallavolo femminile

A2 - Roma, altro volto nuovo per la difesa: Ferrara nuovo libero

La 23enne avellinese raggiunge il progetto giallorosso dopo l'esperienza in A1 con Casalmaggiore

01 Giugno 2022

Martina Ferrara

Martina Ferrara, nuovo libero di Roma

Martina Ferrara, 168 cm, 23 anni, nata ad Avellino, è il nuovo libero di Roma. Martina arriva a Roma dopo l’esperienza in A1 con Casalmaggiore; in precedenza aveva militato in A2 a Cutrofiano e Baronissi, e aveva vestito la maglia di Scandicci e Club Italia sempre in A1. Vincitrice di 4 titoli italiani giovanili, nel 2018 ha partecipato al mondiale con la nazionale Under 19. È un libero molto dinamico che si è sempre distinto per la grande presenza nella fase difensiva. Studia Scienze Motorie all’Università di Salerno. Le parole di Martina: "Sono stata molto felice per la chiamata di Roma. Inaspettata e anche per questo accolta con grande entusiasmo. Mi è piaciuto subito il progetto e l’approccio alla prossima stagione. Il modo di porsi e ragionare della dirigenza mi ha fatto capire che non potevo che accettare questa nuova sfida. Mi piace mettermi in gioco e sono molto contenta della scelta fatta. I miei genitori, mio padre è allenatore di pallavolo e mia madre una ex giocatrice, mi hanno insegnato i primi fondamentali e mi hanno fatto crescere con l’idea che se avessi voluto formarmi ulteriormente avrei dovuto predispormi a muovermi da casa. Così è stato, ho lasciato casa a 15 anni. Quest’anno spero vengano a vedermi, siamo a sole 2 ore, sicuramente ci sarà mia sorella che gioca e fa anche la food blogger. Mi ha già detto che dopo la partita nessuno ci toglierà una buona carbonara.Per la prima volta arrivo in una squadra dove conosco bene alcune giocatrici. Mi fa strano, ma è bellissimo. Giulia Melli è una mia carissima amica, abbiamo giocato insieme nelle giovanili e in nazionale, posso dire che non ci siamo mai perse. Sono felice che proseguiremo il percorso insieme con questa nuova tappa. Con Michela Ciarrocchi ci ho giocato insieme nell’ultimo anno di giovanili. Siamo cresciute e il carattere ovviamente si è plasmato, sicuramente siamo maturate. Con Marta Bechis abbiamo affrontato questa ultima stagione in A1. Marta è una fuoriclasse, una persona su cui fare affidamento dentro e fuori dal campo, un vero punto di riferimento. La squadra mi sembra forte. Coach Cuccarini non lo conosco, avevo sentito parlare bene di lui e il curriculum parla da solo, tante esperienze e tante vittorie. Sono molto curiosa di conoscerlo personalmente e lavorare con lui e con lo staff.Mi piace prendermi le mie responsabilità in campo. Quando gioco ci metto proprio la “cazzimma”. Difendere un attacco mi riempie di soddisfazione. Non sono chiamata a fare punti, ma non farne fare alle avversarie mi sembra proprio il modo migliore di dare il mio contributo alla squadra.Il mio idolo è Brenda Castillo, la seguo da quando ho iniziato a giocare libero. Quest’anno ci ho giocato contro e ci ha anche segnato un punto, incredibile. Mi piace il suo modo di stare in campo, mai indifferente, lei è veramente pazzesca.Mi piace stare con gli amici, conoscere gente. chiacchierare. Sono solare, carismatica, positiva. Sono abbastanza testarda, finché non ci sbatto contro insisto. Alla fine, poi mi rendo conto dei miei errori e cambio. Mi piace girare, visitare, scoprire, sono molto curiosa. Stando fuori di casa sin da piccola ho imparato a fare amicizia abbastanza facilmente. Mi piace cucinare. Le mie specialità sono la fagiolata messicana e il tiramisù con cioccolato bianco e limone, quando è in frigo per le mie compagne di appartamento diventa una tentazione notturna. Conosco Roma. Sono molto grata alla società per l’opportunità che mi è stata data. Non vedo l’ora di iniziare, entrare nell’ambiente e lavorare per questo grande obiettivo stagionale. Ho voglia di iniziare a giocare. I tifosi delle Wolves li ho visti e li ho sentiti quando abbiamo giocato a Roma. Il Branco me lo ricordo a Casalmaggiore, allora ero dall’altra parte. Quest’anno spero tifino anche per me, con tanta energia come quella che metteremo dentro il campo. Dobbiamo portare tanta gente al Palazzetto, sarà bellissimo".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE