Cerca

basket

Supercoppa - La LUISS supera la Virtus, universitari avanti

12 Settembre 2022

Supercoppa - La LUISS supera la Virtus, universitari avanti

La LUISS supera la Virtus in Supercoppa

LUISS - VIRTUS CASSINO 81-78 

LUISS Giovanni Allodi 16 (7/11, 0/1), Marco Pasqualin 16 (1/2, 3/4), Cesare Barbon 11 (1/1, 3/5), Matija Jovovic 10 (2/3, 0/1), Marco Legnini 9 (1/1, 2/2), Riccardo Murri 7 (2/5, 0/2), Domenico D'argenzio 5 (2/5, 0/1), Giorgio Di bonaventura 5 (1/1, 1/3), Matteo Fallucca 2 (1/1, 0/4), Alessandro Perotti 0 (0/2, 0/0), Giuseppe Invernizzi 0 (0/0, 0/0), Davide Tolino 0 (0/0, 0/0)

VIRTUS Jakov Milosevic 16 (5/8, 1/4), Flavio Gay 16 (2/3, 2/8), Lazar Kekovic 13 (2/4, 3/4), Kevin Brigato 10 (3/4, 1/4), Matteo De leone 9 (2/3, 1/1), Michael Teghini 7 (1/2, 1/5), David Paunovic 5 (0/1, 1/2), Alessio Truglio 2 (0/1, 0/1), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0), Davide Frizzarin 0 (0/0, 0/1), Filippo Arrighini 0 (0/0, 0/0), Gianmarco Iannicelli 0 (0/0, 0/0)

Termina 81-78, il primo incontro ufficiale delle ‘V’ rossoblù, che, in volata, cede il passo nei trentaduesimi di finale di Supercoppa LNP 2022 alla formazione di casa della Luiss Roma, che grazie alla gara vinta sul parquet amico accederà al secondo turno della competizione dovrà se la vedrà con la Real Sebastiani Rieti, vittoriosa nel rispettivo incontro del torneo contro Matelica. La partita inizia con un primo quarto decisamente equilibrato, dove le due squadre combattono sul parquet a viso aperto, con Murri e Barbon a fare la voce grossa per i padroni di casa, e con Gay, Teghini e Milosevic a rispondere colpo su colpo dall’altra; al mini-riposo si va sul 27-19 per la Luiss. Nel secondo quarto, i padroni di casa tentano subito di mettere le cose in chiaro con Pasqualin, Allodi e Di Bonaventura che provano a trascinare la squadra allenata da coach Paccariè, ma la difesa cassinate e le buone circolazioni di palla offensive della squadra di punta della città martire consentono di subire sono 3 punti in ben 7 minuti di gioco e di ritornare a contatto con gli avversari: 43-40 il risultato all’intervallo lungo. Alla ripresa del gioco, la Luiss, grazie alle realizzazioni di De Leone e Kekovic, va subito sotto sul 56-60, ma Pasqualin consente ai suoi di ritrovare il nuovo vantaggio universitario. Negli ultimi 10 minuti, complice le necessarie rotazioni per non sovraccaricare il minutaggio dei senatori rossoblù, coach Russo decide di puntare sulla linea verde nel reparto esterni, con Truglio e Gambelli che, per sfortuna cassinate, non riescono a mantenere alto il livello di qualità di gioco dei cassinati. Perciò, la Luiss ne approfitta e arriva di nuovo sul +10, ma Cassino non molla e con De Leone, Teghini, Gay, Milosevic e Kekovic ritorna nuovamente a contatto. Brigato, dalla panchina, fa arrivare i cassinati fino al -2, ma dopo una buona difesa rossoblù a 20 secondi dal termine del match, che non consente ai luissini di allargare la forbice sugli avversari, Cassino non riesce con Brigato a realizzare il tiro da 3pt del sorpasso; fallo sistematico e lunetta per Jovovic, che dalla linea del tiro libero, però, firma un 1/2 che lascia ancora un barlume di speranza a Cassino. Teghini, quasi da centrocampo, prova il miracolo per conto dei suoi, ma il tiro si ferma sul primo ferro, e i padroni di casa accedono ai sedicesimi di Supercoppa con il risultato finale di 81-78. "Era una partita complicata, lo sapevamo, ma la prova dei ragazzi quest’oggi ci lascia ben sperare per il futuro" il commento al termine del match del DS cassinate, Alberto Manzari. "Il nucleo portante dello scorso anno, i maggiori giorni di preparazione sulle gambe e il nostro programma che stiamo portando avanti nonostante i numerosi impegni, hanno sicuramente compromesso il risultato finale. Il lavoro dello staff tecnico e dei ragazzi, però, incomincia a vedersi, e i passi in avanti che abbiamo fatto in queste due settimane intense di allenamenti hanno dimostrato il valore assoluto del roster che io e il coach abbiamo costruito quest’estate. Sono convinto che se continueremo ad impegnarci in questo modo, i risultati in campionato arriveranno e potremo toglierci delle importanti soddisfazioni. La qualità del roster e del lavoro, ripeto, mi piace molto e la struttura di squadra e della società che migliora giorno dopo giorno, ci metterà nelle condizioni di sorridere e di gioire dopo un anno complicato che abbiamo vissuto nella scorsa stagione agonistica". Continuerà, dunque, il lavoro in palestra per i ragazzi di coach Russo, che proseguiranno gli allenamenti e non smetteranno di misurarsi con altre realtà sportive in gare amichevoli, da qui al prossimo 2 ottobre, data ufficiale di inizio del campionato nazionale di serie B, che vedrà impegnato il club di Via Tommaso Piano contro Monopoli.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE