Cerca

NAZIONALE

Francesca Salvatore: "Tanta responsabilità e tanto entusiasmo”

Il tecnico della Nazionale Italiana presenta le qualificazioni europee nella quale saranno impegnate le sue ragazze

10 Settembre 2018

Nazionale Femminile Futsal ©FIGC

Nazionale Femminile Futsal ©FIGC

Nazionale Femminile Futsal ©FIGC

In raduno a Fondi dal 3 settembre, la Nazionale Femminile di Futsal vola oggi verso la Spagna per affrontare il girone di qualificazione al Campionato Europeo che si disputerà dall’11 al 16 settembre a Leganes (Madrid). Le Azzurre, inserite nel Gruppo 1, faranno il loro esordio mercoledì 12 settembre (ore 16) con la Polonia, giovedì 13 (ore 18) affronteranno la Romania e sabato 15 settembre (ore 19) se la vedranno con le padrone di casa della Spagna. Le prime classificate dei quattro gironi si qualificheranno per la Fase finale dell’Europeo in programma dal 14 al 17 febbraio.Per il raduno di preparazione il tecnico Francesca Salvatore ha convocato 17 Azzurre e oggi ha ufficializzato la prima scrematura di tre ragazze, dato che sarà possibile avere in organico nel corso del torneo di qualificazione 12 giocatrici più due di riserva, che potranno essere utilizzate in caso di infortunio: il portiere Samira Ghanfili (Montesilvano) e due giocatrici di movimento,  Cecilia Barca (Lazio) e Benedetta De Angelis (Città di Falconara), oggi hanno fatto ritorno alle rispettive sedi e domani il tecnico Azzurro deciderà quali saranno le altre due a cui dovrà rinunciare, ma che rimarranno con la squadra come possibili riserve.È la prima volta nella storia del Futsal femminile che una squadra nazionale partecipa ad un Torneo ufficiale della UEFA e Francesca Salvatore non nasconde il suo entusiasmo pur essendo consapevole della responsabilità che l’attende: “Dopo una settimana di lavoro sul campo, solo oggi cominciamo a renderci conto del compito che dovremo affrontare: si tratta della prima volta in assoluto per il nostro sport e ci riteniamo delle privilegiate poiché saremo una sorta di apripista per tutto ciò che succederà in futuro”.Del Gruppo 1, di cui l’Italia fa parte insieme a Spagna, Romania e Polonia, Francesca Salvatore descrive i valori sul campo: “La Spagna è sicuramente la più esperta del girone, mentre la Romania è la Nazionale di più recente formazione; noi e la Polonia abbiamo avuto un percorso simile, fatto prevalentemente di tornei amichevoli disputati in passato. Differentemente dai polacchi, che hanno attinto dal bacino del calcio a 11, le nostre Azzurre provengono esclusivamente dal Futsal”. Sulle difficoltà del match di apertura, il tecnico ha le idee chiare: “La prima partita contro la Polonia, che è la più importante per la spinta emozionale che può dare al prosieguo del Torneo, ritengo sia alla nostra portata. È fondamentale proporsi con umiltà, entusiasmo e senza presunzione, cercando di maturare una maggiore consapevolezza dei nostri mezzi che in quest’ultimo anno sono aumentati di molto e capire che siamo attrezzate per fronteggiare impegni di livello internazionale”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni