Cerca

TdR 2017

TdR, manita Allievi: domani ci sarà di nuovo il Veneto

I ragazzi di Crisari stendono la Sicilia 5-3. Domani la ripetizione della finale dello scorso anno

30 Aprile 2017

Gli Allievi del Cr Lazio accedono alla finale di Bari (Foto ©Cr Lazio)

Gli Allievi del Cr Lazio accedono alla finale di Bari (Foto ©Cr Lazio)

LAZIO - SICILIA 5-3

LAZIO Cantina, Ferretti, Calzetta, Quagliarini, Filipponi, Bellucci, Peroni, Achilli, Pandolfi, Palmegiani, Bernardini, Eleuteri ALLENATORE Crisari

SICILIA Macaluso; D’Arrigo, Musumeci, Cassarino, Mirone, Licciardello, Maccarone, Rinaudo, Gianino, Lo Cicero, Ferrante; Minnalà ALLENATORE Corsino

MARCATORI Filipponi (L), Palmegiani (L) nel p.t., Bellucci (L), Rinaudo (S), Achilli (L), Rinaudo (S). Lo Cicero (S), Achilli (L)


Gli Allievi del Cr Lazio accedono alla finale di Bari (Foto ©Cr Lazio)Come un anno fa, gli Allievi del Cr Lazio accedono alla finale del Torneo delle Regioni dove troverà nuovamente il Veneto. I ragazzi di Crisari avranno quindi l'opportunità di rifarsi e di provare a portare nella nostra regione il quarto scudetto della categoria. La gara del Pala Lagravinese ha visto i laziali sempre in controllo della sfida, subendo solo nel finale il tentativo di rimonta della Sicilia. Il team di Crisari, in tribuna per squalifica e sostituito in panchina da Maurizio Anzini per la gara odierna, mette la sfida in discesa già nella prima frazione di gioco. Una bordata di capitan Filipponi su punizione sblocca la partita, mentre nel finale è Palmegiani a sfruttare l'assist di Achilli e a mettere a segno il 2-0 di metà gara. Nella ripresa il Lazio spinge subito in cerca del gol della sicurezza che arriva con un contropiede finalizzato al meglio da Bellucci. Sotto di tre reti il tecnico sicialiano Corsino fa avanzare anche il suo portiere e la mossa dà i frutti quando Ferrante pesca Rinaudo per il tocco ravvicinato del 3-1. Il Lazio non ci sta e conquista un tiro libero che Achilli insacca spiazzando il portiere. Il 4-1 sembra poter chiudere definitivamene la partita, ma la Sicilia si dimostra grande squadra e l'uno-due firmato Rinaudo, la cui conclusione trova anche una deviazione decisiva, e Lo Cicero riapre completamente la gara sul 4-3. Il Lazio però non si scompone e conquista ancora un tiro libero ravvicinato, che Achilli insacca scagliando la sfera all'incrocio dei pali. Finisce 5-3 per gli Allievi del Lazio, che domani alle 11 a Bari cercheranno di vendicare il ko dello scorso anno e di mettere le mani sul quarto scudetto della sua storia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE