Cerca

L'intervista

Velletri, Nanni si racconta: "Lavoro, Under 19 e Serie B"

Il tecnico castellano, impegnato nel controllo dell'ordine pubblico, racconta le emozioni di una stagione importante

11 Aprile 2020

Francesco Nanni

Francesco Nanni

Francesco Nanni

Agente della Polizia di Velletri per lavoro, affermato allenatore di calcio a 5 per passione. Francesco Nanni è un nome conosciuto nel panorama sportivo del comune veliterno. Una vita sulle panchine biancocelesti, quest'anno è stato chiamato a lanciare l'Under 19 del Velletri, oltre ad andare in diverse occasioni in panchina con la Serie B. Prima però Nanni sta mettendo il massimo impegno nel tutelare l'ordine e, mai come in questo caso, l'ordine e la salute pubblica: “Abbiamo aumentato molto i controlli viari per verificare che la gente sia in giro per motivi importanti. Il giorno girano molte mattina, la sera le vie sono quasi deserte, ma è normale perché ci sono ancora molte attività aperte”.

Futuro Guardando ad una eventuale ripresa del campionato, Nanni ha le idee chiare: “Se non torniamo in campo ad inizio maggio, penso che la stagione finisca qui soprattutto per quelle squadra che hanno tanti stranieri che sono tornati a casa. E' una situazione dura e non vorrei essere nei panni chi dovrà prendere queste decisioni. Bisognerà superare la crisi sanitaria e quella economica, poi capire cosa succederà con le classifiche, dai campionati nazionali, fino a quelli regionali”.

Under 19 Quest'anno Francesco Nanni ha guidato il primo campionato nazionale dell'Under 19 del Velletri: “E' stata la prima esperienza anche per me. Sotto il profilo della classifica si poteva fare qualcosa in più, ma sono comunque abbastanza contento. Abbiamo vinto le gare alla nostra portata, giocandocela sempre alla pari con le big. In tutta la stagione abbiamo sbagliato solo un paio di prestazioni, a volte mancando anche di fortuna. L'obiettivo era portare dei giovani in prima squadra. Qualcuno ha già esordito, altri devono ancora completare il loro percorso di maturazione. Inoltre alcuni dei giocatori erano costantemente aggregati in prima squadra, quindi non si sono quasi mai allenati con i compagni dell'U19, rendendo più difficile fare gruppo”.

Serie B Oltre alla squadra giovanile, mister Nanni è andato in panchina anche con la serie B: “E' stata una bellissima esperienza. Nel Nazionale c'è un ambiente davvero bello, c'è più qualità tecnica, ma anche regole rigide che vengono fatte rispetta. Inoltre il livello delle squadre è altissimo e si viene puniti ad ogni errore. In ogni caso, stavamo giocando un grande campionato ed eravamo in piena corsa per i play off”.

Velletri Legato a doppio filo alla sua città, Francesco Nanni ci tiene a fare i complimenti a tutte le realtà velietrne che si sono messe in mostra. “A Velletri c'è una grande tradizione nel calcio a 5 e questa stagione l'ha dimostrato ancora una volta. Nonostante il nostro anno da matricola, abbiamo ben figurato in B. Ma in C2 anche la Technology era in lotta per le zone altissime della classifica, mentre in D il Blaugrana era prima e la Visual Technology seconda. La conferma del grande livello della squadre di Velletri”.

Futuro E' presto per parlare della prossima stagione, anche perché bisogna capire cosa accadrà nel presente: “Ora è importante superare questo momento, poi penseremo al futuro. A fine stagione mi incontrerà con la società e pianificheremo insieme il da farsi, ma sono pronto anche per valutare proposte stimolanti qualora dovessero presentarsi”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni