Cerca

Serie A2

Pari spettacolare nel match tra Mirafin e Velletri

Termina con un rocambolesco 6-6 l'amichevole tra il team di Salustri e quello veliterno

02 Settembre 2019

Rocchi

Rocchi

Rocchi

Il risultato di parità nella seconda amichevole non deve allarmare più di tanto la squadra di Salustri, lo sforzo e il dispendio di energie consumate contro il Latina, i carichi di lavoro, un Velletri motivato e ben messo in campo, hanno determinato una prova non proprio memorabile della Mirafin. In questo periodo i risultati contano veramente poco, l’attenzione è sui movimenti in campo, sulle risposte dei giocatori ai dettami del mister, alla verifica del percorso di crescita della condizione atletica. Sotto questo punto di vista, mister Salustri si aspettava qualche cosa in più, come ci ha detto a fine gara, senza che questo vada minimamente a diminuire la qualità del lavoro svolto fino ad oggi. E' stata una Mirafin che in ogni modo è stata sempre avanti nel punteggio fino al 5-2 con alcuni sprazzi di gioco di buona fattura. La gara è iniziata con ritmi bassi ma con il passare dei minuti i rossoblu hanno aumentato la velocità nella ricerca del vantaggio. Ad aprire le marcature ci pensa il solito Moreira ma arriva subito il pari con Bongianni. La Mirafin continua a spingere, prima Emer servito da Lopez e poi lo stesso Lopez su assist di Moreira portano sul 3-1 nel punteggio che di fatto decreta la chiusura del primo tempo. Nella seconda frazione la squadra di casa prende il largo con Fabinho ma il Velletri si riporta in partita grazie a Montagna che accorcia le distanze. All'8 torna in cattedra Fabinho che pesca in mezzo all'area Rocchi, è il primo gol del classe 2003 in prima squadra, sancisce il 5-2 e, soprattutto, un gran futuro per il ‘piccoletto’ di casa Rocchi. Poco dopo è ancora Montagna su punizione a dimezzare le distanze. Mister Salustri da spazio ai giovani e il Velletri ne approfitta, Bongianni accorcia ulteriormente il punteggio ma appena Lopez rientra in campo sigla il 6-4. Nel finale Montagna e Velazquez portano sul 6-6 il risultato finale. Nella Mirafin si sono visti dei cali di tensioni ed alcuni errori troppo grossolani per essere veri ma al contempo si sono cominciati a vedere i miglioramenti attesi visto l’intenso lavoro di questi giorni. Mister Salustri non ha manifestato nessuna preoccupazione ed è convinto che sia sulla strada giusta per essere in una buona condizione per il primo appuntamento ufficiale in coppa Divisione. Intanto sabato 7 a Ostia i rossoblu sono attesi da un triangolare con il Lido di Ostia e il Signor Prestito, due compagini di A/1, un test importante nel quale la Mirafin non vorrà recitare il ruolo della cenerentola di turno.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE