Cerca

serie B

Velletri, Maicol Montagna non si muove "Voglio esprimermi al meglio"

Dopo il doppio ruolo di allenatore-giocatore il "pibe" veliterno ha scelto di tornare a muoversi solo dentro al campo

05 Agosto 2021

Maicol Montagna

Maicol Montagna prosegue il suo rapporto col Velletri

Il Velletri, ricomincia nel segno della continuità: sarà Maicol Montagna, il "pibe de oro" veliterno, uno dei perni nella ricostruzione della squadra dopo una stagione vissuta tra campo e panchina "Cosa mi ha spinto lasciare il doppio ruolo? – dice un raggiante Montagna– durante la stagione mi sono reso conto che non potevo rendere al massimo come giocatore, perché venivo molto assorbito dalla guida della squadra. Quindi al termine del campionato, ho metabolizzato questa situazione ed ho comunicato la mia scelta alla società. Mi sento ancora troppo giocatore e voglio esprimere tutte le mie potenzialità sul campo. La mia indole è competitiva, quindi non parlo di traguardi prefissati, ma voglio giocarmela con tutti gara dopo gara, assicurando l’ambiente che non molleremo mai. Sono felice che anche la struttura societaria si sia potenziata, con l’ingresso di nuove figure esperte e competenti, in cui ognuno avrà il suo ruolo definito. Col nuovo mister Antici ci conosciamo da 15 anni, e mi ha allenato agli inizi della mia carriera. A livello di concetti tattici, abbiamo parecchie similitudini e mi piace molto la sua idea di gioco. Sono sicuro poi, - aggiunge il veterano di tante battaglie in biancobl§ -che come da sua consuetudine, riuscirà a far crescere ulteriormente, i giovani di buone qualità che abbiamo in organico. Può essere l’anno della loro definitiva consacrazione, da giovani promesse dovranno dimostrare di essere assolute certezze". Questo il Montagna pensiero alle soglie dell’avvio della nuova stagione, che prenderà il via a fine mese con la preparazione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni