Cerca

Euro 2022

L'Italia impatta con la Slovenia: si decide tutto col Kazakistan

Non vanno oltre il pari gli azzurri, che a due secondi dalla fine sfiorano la beffa con il palo di Berzelak

24 Gennaio 2022

Nicolodi (Uefa)

Nicolodi, autore del momentaneo 1-0 azzurro (Foto ©Uefa.com)

ITALIA - SLOVENIA 2-2
ITALIA Pietrangelo, Nicolodi, Musumeci, Merlim, Gaio, Esposito, Caponigro, Fortini, De Matos, Arillo, Alano, De Oliveira, Stringari, Berthod Ct. Bellarte
SLOVENIA Berzelak, Turk, Totošković, Osredkar, Hozjan, Kovačič, Bukovec, Fetić, Duščak, Čeh, Fideršek, Čujec, Lovrenčič Ct. Horvat
MARCATORI 0’40” p.t. Nicolodi (I), 9’38” aut. Merlim (S), 8’45” s.t. Hozjan (S), 11' 51'' Merlim
NOTE Ammoniti Čeh (S), Alano (I), Stringari (I), Fortini (I), Osredkar (S), De Oliveira (I)
ARBITRI Juan José Cordero Gallardo (SPA), Alejandro Martinez Flores (SPA), David Grøndal Nissen (DAN), Miguel Castilho (POR)

L'Italia centra il secondo pareggio consecutivo dopo quello dell'esordio contro la Finlandia. Finisce 2-2 la sfida contro la Slovenia e, come accaduto anche contro gli scandivani, gli azzurri provano la carta del portiere di movimento e rischiano il ko a due secondi dalla fine, quando il rinvio di Berzelak si stampa contro il palo.

L'approccio dell'Italia è perfetto. Al primo affondo Nicolodi, già a segno contro gli scandinavi, se ne va sulla destra ed in diagonale supera Berzelak per il vantaggio azzurro. La Slovenia accusa il colpo ed impensierisce Pietrangelo, schierato subito titolare al posto di Mammarella risultato positivo al covid, solo con una conclusione velleitaria dalla distanza. Al 5' l'Italia sfiora il raddoppio con la punizione di Merlim. La sfera viene deviata malamente da Berzelak ed impatta sul palo. La Slovenia prende coraggio, ma la porta di Pietrangelo non corre pericoli fino al 10', quando una sfortunata deviazione di Merlim, su una rimessa laterale avversaria, beffa il portiere azzurro per l'1-1. Passano i minuti, la Slovenia si carica di falli, l'Italia, però, fa fatica e non riesce più a farsi vedere in avanti. Il team di Horvat, invece, prende metri e si fa vedere al tiro in un paio di occasioni. Al 18' Čeh si presenta solo davanti a Pietrangelo e scarica in porta una botta che il numero uno azzurro salva in tuffo, evitando il peggio. Bellarte capisce il momento difficile e chiama time out per provare a riorganizzare i suoi ragazzi. Ancora la Slovenia pericolosa al 19' con Hozjan, attento alla deviazione Pietrangelo che si ripete poco dopo a blindare l'1-1 di metà gara.

L'inizio di ripresa è ancora più complicato e la Slovenia sfiora due volte il gol in due minuti, in particolare con Čujec che, solo in area, non trova la porta. L'Italia reagisce subito dopo con il diagonale al volo di Musumeci, ben chiuso in spaccata da Berzelak. Al 5' rasoterra di Totošković e palla che, deviata, sbatte sul palo e finisce sul fondo. Gli azzurri alleggeriscono la pressione con De Matos, ma il suo diagonale termina largo. L'Italia soffre, la Slovenia passa con Hozjan che vince un rimpallo a metà campo, punta Pietrangelo e lo supera per depositare in rete il 2-1. Gli azzurri accusano il colpo, ma trovano il pareggio subito dopo con la punizione di Merlim che trova il varco nella barriera. A 6' dalla sirena Stringari commette il quinto fallo azzurro ed un minuto più tardi Fetić manda fuori da buona posizione. Al 15' serve una grande parata di Pietrangelo ad evitare il peggio sulla botta di Hozjan. Bellarte non si accontenta del pareggio e al 16' mette dentro Musumeci come portiere di movimento. La difesa slovena tiene e a 2 secondi dalla fine Berzelak para la conclusione di Merlim e calcia verso la porta vuota centrando in pieno il palo. Finisce 2-2 ed ora per l'Italia servirà la gara perfetta venerdì contro il Kazakistan.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE