Cerca

Serie A Femminile

Lazio, Barca resta biancoceleste: "Questa maglia è la mia seconda pelle"

Il capitano delle aquile è pronta a vivere la sua ottava stagione con i colori del club del presidente Chilelli: "Qui è una vera famiglia"

28 Giugno 2022

Cecilia Barca è pronta a vivere la sua ottava stagione alla Lazio (Foto ©Federica Lattanzio)

Cecilia Barca è pronta a vivere la sua ottava stagione alla Lazio (Foto ©Federica Lattanzio)

Le certezze in casa Lazio hanno un nome ed un cognome. Una di queste è Cecilia Barca, capitano di lungo corso, nonostante sia solo una classe ’99, che si appresta a vivere la sua ottava stagione in maglia biancoceleste. Leader dentro e fuori dal campo, Cecilia è ormai un punto fermo della Lazio, una giocatrice di carattere e grinta. Una trascinatrice per tutte le sue compagne. Il numero 6 e la fascia saranno quindi al sicuro anche il prossimo anno: "Sono felicissima di proseguire con questa maglia addosso, che ormai è la mia seconda pelle". Quindi Cecilia Barca lancia un messaggio molto importante: "Qui alla Lazio si sta come in una grande famiglia. Si condividono idee, valori, emozioni. E ci si aiuta sempre perché in una famiglia, ma anche nei rapporti di amicizia, è così che ci si comporta". E’ ancora presto per parlare della prossima stagione, di obiettivi, delle partite ed il campionato concluso è ormai alle spalle. Un serbatoio di esperienza che servirà più avanti. Cecilia Barca, invece, prova ad ampliare il discorso in quella che si trasforma in una vera e propria dichiarazione d’amore per i colori biancocelesti: "Tempo fa ho paragonato la Lazio a una fortezza formata da mattoncini Lego e a fine stagione mi sento soltanto di confermare queste parole. Sport e famiglia sono due concetti molto legati. Parlo di famiglia e non di amicizia perché siamo in un ambiente dove tutto è amplificato. Quando una stagione sportiva giunge al termine, si guarda indietro e si fa un bilancio. Sarebbe un errore grave considerare solamente una piccola parte, invece di guardare dieci mesi nella loro totalità. È estremamente difficile riuscire a spiegare la Lazio a chi non ci si trova dentro, e credo che da una parte sia anche giusto e bello così. Chi entra in questo mondo e indossa questa maglia, prova un infinito numero di emozioni differenti". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE