Cerca

serie D

Palaolimpic c4, lo sfogo di mister Giuliani:”Vogliamo rispetto”

Il tecnico lepino prende posizione contro la gestione dei campionati da parte del comitato provinciale

26 Gennaio 2016

Mister Giuliani

Mister Giuliani

Mister Giuliani

Siamo a fine gennaio, metà stagione per intenderci, ma quello che torna a far discutere è l'assegnazione dei gironi da parte della federazione. Manovre che hanno lasciato confusi un po' tutti, specialmente il mister del Palaolimpic c4 Aldo Giuliani, che ha voluto esprimere il suo disappunto in un'intervista. “Adesso è ora di dire basta e mettere dei puntini sulle i, e visto che tutti si lamentano e nessuno parla lo faccio io, anche per difendere la serietà e l’onorabilità della mia società. E’ dall’inizio della stagione che il comitato provinciale dimostra tutta la sua inqualificabile mediocrità nella gestione dei campionati di Serie D. Già nella composizione dei gironi hanno più volte cambiato le carte in tavola, mettendo squadre in gironi dove chiedevano di essere messe senza nessuna logica, senza tenere presente le distanze negli spostamenti delle società stesse. Il tutto per quale fine?” - ha poi aggiunto -”La mia squadra, che erano anni che militava nel girone A ( dei Castelli Romani), è stata messa nel girone C, un'altra squadra di Colleferro nel girone di Frosinone, e il Montelanico che dista da noi 10 km, nel girone di Tivoli/Subiaco”. Attacco diretto, senza esclusioni di colpi -”Queste inadeguatezze federali devono finire, questo sport, noi allenatori e soprattutto i giocatori meritano rispetto e non di essere trattati come marionette mosse dal burattinaio che a suo piacimento le manipola". Giuliani ha poi voluto sottolineare due spiacevoli episodi accaduti pochi giorni fa -” Nella penultima gara sono stato espulso per un fraintendimento dell'arbitro che credeva avessi bestemmiato. Nonostante i numerosi tentativi di smentita anche da parte della squadra avversaria, il direttore di gara, con fare minaccioso, mi ha allontanato dal campo. Durante la partita, però, si sono sentite bestemmie ripetute a qualche metro da lui e non ha mosso un dito.”- aggiunge -”Nell’ultima partita, invece,  alla fine dell’incontro c'è stato un piccolo parapiglia tra qualche giocatore ma tutto finito nell’arco di un attimo. Alcune donne fidanzate e mogli dei giocatori della squadra avversaria, forse spaventate, hanno chiamato la Polizia che dopo circa 15 minuti è venuta al campo e ha trovato le due squadre tranquille e beate negli spogliatoi a fare la doccia. Per questo motivo abbiamo ricevuto una multa di 150 euro, nonostante non fosse successo nulla”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE