Cerca

Nuova Cairate, Manuel Fiorani traccia la via

Il presidente capitolino presenta il progetto: "Ora vogliamo affrontare seriamente questo sport, affidandoci a un tecnico affermato"

28 Giugno 2016

Il presidente Manuel Fiorani

Il presidente Manuel Fiorani

Il presidente Manuel FioraniÈ nato tutto per gioco. Un gioco, il calcio a 5, che sta appassionando sempre più il presidente della Nuova Cairate, Manuel Fiorani. Prima i tornei al circolo di Palmarola, poi il settore giovanile e ora la prima squadra. Un incontro, quello con il nuovo allenatore Cristiano Canarecci, una stretta di mano e un ammiccamento in vista della prossima stagione. 


Emozione Fatica a trattenere l'emozione Fiorani, e non potrebbe essere diversamente. “Ho iniziato a lavorare qui due anni fa, assieme ad Aldo Callarà e Domenico Benevento – dice il massimo dirigente – ne abbiamo fatti di passi in avanti, trasformando questo centro sportivo che prima era solo un affitto campi in un punto di ritrovo di tanti giovani del quartiere”. Dal calcetto al calcio a 5: “Ora vogliamo affrontare seriamente questo sport, affidandoci a un tecnico affermato che ci aiuterà in questo nostro processo di crescita”.


Giovani Crescita che sarà parallela a quella del settore giovanile, che vanta oltre 60 iscritti tra Primi Calci, Pulcini, Allievi e Juniores. “E dalla prossima stagione – aggiunge Fiorani – saremo presenti in tutte le categorie, merito anche e soprattutto del lavoro del responsabile Aldo Callarà. Il nostro obiettivo va oltre il risultato sportivo: vogliamo diventare un punto fermo del nostro quartiere, aggregando ragazzi di tutte le età e nazionalità”. 


Traino Un ruolo fondamentale lo svolgeranno i giocatori della prima squadra, che dovranno dare l'esempio ai più piccoli: “Qui siamo una grande famiglia – conclude il presidente – l'aria che si respira è amichevole. C'è un clima diverso, senza pressioni. Si vince tutti uniti, e qualche volta si può anche perdere. L'importante è che si diventi gruppo, che i futuri giocatori si trovino bene con noi e viceversa. Solo così possiamo andare lontano”. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE