Cerca

Serie D

Il Palaolimpic c4 riparte con una nuova certezza: mister Ceccaroni

La formazione lepina inizia il nuovo campinato con una novità in panchina

06 Settembre 2016

Il Palaolimpic C4 torna al lavoro

Il Palaolimpic C4 torna al lavoro

Il Palaolimpic C4 torna al lavoro

E' ufficialmente ricominciata la nuova stagione del Palaolimpic c4 che si è radunata ieri sera agli ordini del nuovo mister Francesco Ceccaroni subentrato ad Aldo Giuliani.


Si riparte Tante le new entry nella squadra colleferrina che è chiamata a riscattare la stagione poco fortunata dello scorso anno. Tra partenze e arrivi il nuovo Palaolimpic sta cercando, già dai primi allenamenti, di assumere una forma ben determinata per non farsi trovare impreparata all'inizio del campionato.

Il sacrificio è la parola d'ordine, ma se a questo aggiungi un allenatore di alto livello allora tutto può risultare meno complicato. Si, perchè sulla panchina colleferrina si è seduto Francesco Ceccaroni, ex giocatore della S.S Lazio e beniamino della Civis Colleferro, dove ha avuto la bravura di conquistare diversi campionati.

Tra le fila societarie è in atto anche una piccola rivoluzione che ha visto per ora l'ingresso nello staff tecnico di Fabio Patrizi, voluto fortemente proprio dal neo allenatore rossonero.

“Sono molto contento di questa scelta” - commenta il nuovo tecnico del Palaolimpic -” Quello che ho potuto vedere da questi allenamenti è che la squadra ha molta voglia di far bene. Sono molto concentrati, e questo serve per cercare di capire al meglio i movimenti da fare in campo. Questo è un gioco difficile” - aggiunge -” e c'è bisogno di pazienza per vedere i risultati”. Prima di conoscere l'esito dei gironi, il Palaolimpic ha un'unica consapevolezza: l'umiltà.

Perché se è vero che il campionato di Serie D è molto difficile, il c4 potrà contare sull'esperienza di un allenatore che per tanto tempo ha cavalcato palcoscenici importanti e che ha dalla sua un gruppo di ragazzi vogliosi di imparare e soprattutto in cerca di riscatto.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE