Cerca

Serie C1

Virtus Aniene, la parola d'ordine di Medici: "Vietato rilassarsi"

Dopo la vittoria di Albano, parla il giocatore neroverde alla vigilia della sfida con il Minturno

30 Settembre 2016

Mirko Medici

Mirko Medici

Mirko Medici

Dopo l'esordio vincente in casa dell'Albano, la Virtus Aniene è pronta a presentarsi davanti al suo pubblico. La formazione di mister Baldelli ospita al Pala Levante il Minturno, capace di superare nettamente la Forte Colleferro nel primo match della stagione. La gara di Albano ha mostrato le due medaglie del team virtussino. Una capacità offensiva senza paragoni, ma anche meccanismi difensivi ancora da oliare: "La squadra deve ancora trovare l'affiatamento, visto che giochiamo insieme da poco - spiega Mirko Medici -, ma abbiamo subito troppo anche perché ci siamo rilassati. Una leggerezza che non dobbiamo commettere più già a partire da domani. A livello offensivo, invece, non abbiamo problemi, però dobbiamo stare più attenti in difesa". L'avversario di domani è di quelli da prendere con le molle: "Non conosco molto bene il Minturno, se non un paio di giocatori. Mi hanno parlato di una squadra pericolosa, ma se noi facciamo il nostro in campo sono sicuro che possiamo portare a casa i tre punti. In ogni caso è presto per dare giudizi e ragioneremo di partita in partita, soprattutto in questa fase iniziale del campionato". In tutto questo non bisogna dimenticare le pesanti assenze di Santonico, fermo ancora un turno, e di Cittadini che domani sembra pronto all'esordio: "È vero - conclude Medici - Santonico e Cittadini sono due giocatori importantissimi per noi, come lo sarebbero per qualsiasi altra squadra. Domani torna Emiliano e, anche se non al top della condizione, ci darà una grossa mano. Sabato prossimo avremo nuovamente anche Adriano e con la squadra al completo ci divertiremo sicuramente di più".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE