Cerca

Serie C1

La Virtus Aniene cala il poker al 3Z e resta in vetta

La formazione di Baldelli si impone nella scontro al vertice: doppietta di Leonaldi e centri di Immordino e Sanchez

08 Ottobre 2016

Tiago Leonaldi, doppietta al 3Z

Tiago Leonaldi, doppietta al 3Z

HISTORY ROMA 3Z – VIRTUS ANIENE 1-4


HISTORY ROMA 3Z Apollonio, Aragona, Ciccolessi, Cimei, Ripari, Sabatino, Guitaldi, Scuderi, Carlettino, Galante, Colocci, Corvino ALLENATORE Scaccia

VIRTUS ANIENE Di Sabatino, Sanchez, Immordino, Medici, Cittadini, Santonico, Taloni, Leonaldi, Monni, Galbiati, Ballati, Ottaviani ALLENATORE Baldelli

MARCATORI Leonaldi 2'pt e 18'st (V), Immordino 10'pt (V), Aragona 12'pt (H), Sanchez 16'st (V)

ARBITRI Galasso e Cozzuto di Aprilia

NOTE Ammoniti Colocci, Cittadini Allontanato Baldelli (V) al 12'st Falli 5-2, 3-4


Tiago Leonaldi, doppietta al 3ZE sono tre. La Virtus Aniene passa anche sul difficile campo dell'History Roma 3Z e centra la terza vittoria consecutiva, confermandosi in vetta alla classifica del girone B. Una vittoria arrivata al termine di un match combattuto, che ha visto i ragazzi di Baldelli partire bene, resistere al forcing avversario, per poi chiudere i conti nel finale di partita. Una gara ancora più complicata per il terreno di gioco in sintetico, che ha reso più difficoltosa la manovra neroverde caratterizzata da rapidità e grande tecnica individuale.


La cronaca. Il match si apre con l'immediato vantaggio Virtus: Taloni recupera la sfera e serve Leonaldi per il tocco dell'1-0. Il 3Z reagisce, ma è ancora la Virtus ad andare a segno al 10' con Immordino, che controlla, si accentra e insacca il raddoppio dal limite. La gara sembra già saldamente in mano al team di Baldelli, ma i padroni di casa mostrano carattere e dimezzano lo svantaggio con Aragona, che sfrutta una disattenzione della difesa della Virtus sugli sviluppi di un corner. Nella ripresa l'History parte a testa bassa per ristabilire la parità, la Virtus si chiude e Di Sabatino, ancora una volta chiamato a difendere i pali neroverdi, è straordinario in più di un'occasione. La Virtus non rimane a guardare e si rende pericolosa ogni volta che riparte, ma dall'altra parte anche Apollonio si disimpegna al meglio su Cittadini, Leonaldi, Taloni e Sanchez. Si entra così nei minuti finali con il punteggio ancora in bilico e al 16' Sanchez chiude i conti. Leonaldi scarica dal limite, la palla centra la traversa e torna al brasiliano che pesca Sanchez in area, bravo a controllare e depositare in rete con un tocco di precisione. Il 3-1 chiude di fatto la gara, anche perché l'History accusa il colpo e al 18' Leonaldi trova la doppietta personale che fissa il punteggio sul 4-1 finale. La Virtus resta a punteggio pieno, si conferma in vetta alla classifica in attesa della sfida contro il Cisterna di sabato prossimo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE