Cerca

serie c1

Virtus Aniene: il dg Mestichella tra Perconti e final four

Il dirigente neroverde fa un bilancio in vista dell'appuntamento di coppa e del prossimo avversario in campionato

17 Marzo 2017

Andrea Mestichella

Andrea Mestichella

Andrea Mestichella

Sono stati pubblicati gli accoppiamenti della Final Four di Coppa Italia. La Virtus Aniene esordirà alle ore 16 di sabato 1 aprile contro il Videoton Crema. Primo ostacolo nella corsa che porta al sogno Coppa Italia. Una manifestazione che si giocherà a Padova, in casa del Petrarca considerato da tutti gli addetti ai lavori come formazione più pericolosa. Il direttore generale virtussino Andrea Mestichella, però, non nasconde le ambizioni della sua squadra: “Se in tutta Italia solo quattro squadre sono arrivate a questo punto, vuol dire che sono tutte molto pericolose. Nessuna, quindi, vale meno dell'altra, ma abbiamo evitato quella che sembra essere l'avversaria più pericolosa. Esordiremo con il Crema e scenderemo in campo per arrivare fino in fondo. Tutti gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti ed ora ci manca la ciliegina sulla torta”. La prima sfida sarà contro il Crema: “Sono un'ottima formazione, ma avranno due squalificati, compreso un giocatore molto importante che ha segnato tanto in campionato. In ogni caso non possiamo fare calcoli sui nostri avversari, ma dobbiamo fare affidamento solo sulle nostre idee e sulla nostra voglia di vincere. In queste competizioni la differenza la fa la forza mentale, di minuto in minuto, gara per gara. Tutti noi teniamo tantissimo a questo trofeo, che rappresenterebbe un traguardo storico per la nostra società”.

Ostacolo Vigor Se la Final Four è lontana ancora due settimane, il prossimo impegno ufficiale è ormai alle porte. Domani pomeriggio il team di Manuel Baldelli farà visita alla Vigor Perconti: “Il campo in sintetico sarà un vantaggio per i nostri avversari – chiosa Mestichella – però saremo concentrati e scenderemo in campo solo per vincere. Sabato scorso non abbiamo avuto la possibilità di giocare e per noi è stato un danno, visto che questi ultimi impegni saranno vitali per tenere alta la concetrazione ed i ritmi in vista della Final Four. A prescindere dai problemi e da qualsiasi situazione, il campo e gli avversari vanno comunque sempre rispettati”

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE