Cerca

Serie C2

Carletti scuote il Blue Green: "Dobbiamo lottare"

Il giocatore verdeblu carica la squadra dopo la seconda sconfitta consecutiva

24 Ottobre 2017

Carletti (©Rao)

Carletti (©Rao)

Carletti (©Rao)

Il Blue Green non svolta e rimane fermo a tre punti, complice la sconfitta 6-2 contro il Real Fabrica. A commentare la partita è Matteo Carletti: “Siamo partiti bene con tanta voglia di dimostrare a tutti e a noi stessi che siamo una rosa valida – dice il giocatore - ma in alcuni momenti abbiamo dei cali di concentrazione e sabato più che mai li abbiamo pagati a caro prezzo. Abbiamo costruito molto, non riuscendo però a trovare la via del gol, mentre i nostri avversari erano cinici sotto porta. Nel secondo tempo abbiamo fatto i primi dieci minuti molto bene, accelerando il ritmo di gioco, ma sempre con lo stesso risultato: tante, troppe occasioni sprecate. La stanchezza per lo sforzo ha così iniziato a farsi sentire, ci siamo allungati e la partita ha preso una brutta piega”.In settimana, la squadra lavorerà per voltare pagina e mettersi alle spalle questo momento sfortunato: “Dobbiamo essere più concreti sotto porta e sfruttare le occasioni che ci creiamo – prosegue Carletti - per le potenzialità che abbiamo nella rosa possiamo velocizzare ulteriormente la trasmissione del pallone in modo da aumentare e dettare i tempi di gioco. Sono convinto che tutti gli sforzi fatti in allenamento verranno ripagati in partita. Siamo un'ottima squadra, che sta bene e si diverte in campo. Ci sono tanti momenti divertenti e di scherzo che ci rendono un gruppo unico e pieno di voglia di fare al di là del risultato, che sono convinto arriverà presto”.E chissà che non arrivi già sabato, quando il Blue Green affronterà al Fosso il Santa Marinella: “Bisognerà farsi forza l'uno con l'altro e darci una mano anche nel momento dello sbaglio – conclude Carletti - remare tutti verso la stessa direzione e verso un unico scopo, quella vittoria che manca ormai da un po' e che ci ridarebbe una bella spinta morale. Possiamo farcela, perché abbiamo le qualità e le motivazioni giuste per fare bene. Dipende solo da noi, da quanto sacrificio verso il compagno di squadra e cattiveria agonistica metteremo su ogni pallone per portare a casa il risultato”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni