Cerca

Serie D

Città di Zagarolo, la carica di Francesco Scaramella

Il giocatore amaranto esalta i suoi in vista della sfida di stasera contro il CT Torrenova

27 Ottobre 2017

Francesco Scaramella

Francesco Scaramella

Francesco Scaramella

Più che vigilia per l’Asd Città di Zagarolo, impegnata tra poche ore nella seconda giornata del campionato di Serie D. L’avversario, da conoscere prima che da battere, è il Circolo Tennis Torrenova. “Non si vince a parole. Si vince mettendo attenzione in ogni singolo atteggiamento e in ogni singolo comportamento, soprattutto il martedì e il giovedì quando ci si allena”.

Francesco Scaramella, dall’alto della sua invidiabile esperienza nel settore, snoda le linee guida da seguire in una stagione che è partita bene ma che non sarà agevole.


Bentornato a Zagarolo, Francesco. Come stai?

“Sto bene, fortunatamente. Dopo tre anni di inattività, tornare sul palcoscenico non è semplice, soprattutto sei i motivi che te ne hanno privato durante questo tempo sono di natura fisica. Il fisico ha risposto bene, in questo avvio, e sono contento di poter contribuire al progetto portando in dote una condizione fisica all’altezza”.


Tanti anni e tante squadre blasonate, nel tuo curriculum. Nello spogliatoio, per motivi evidenti, si dovrebbe prendere spunto dagli atteggiamenti di un veterano come te?

“Ho maturato esperienze con squadre di livello in categorie altrettanto prestigiose: parlando prettamente di calcio a 5, tralasciando dunque la longeva permanenza nelle giovani della Lodigiani, ho calcato campi e parquet dalla ‘D’ fino alla ‘B’. Non sono presuntuoso sì da ergermi a vate, tuttavia posso contribuire alla causa con grande consapevolezza di cosa vuol dire uno spogliatoio sano e serio. Siamo una squadra forte, costruita con elementi di valore; se però non si collabora in maniera più che meticolosa, e si sbagliano anche solo le sfumature di un atteggiamento, si rischia di vanificare il potenziale del gruppo; che – ripeto - è di valore assoluto”.


Una vittoria all’esordio che ha dato grande fiducia. Stasera cercate il bis?

“Sì, i tre punti conquistati all’esordio fanno grande morale, anche per come sono giunti: abbiamo controllato saldamente l’incontro senza rischiare di metterlo mai in discussione; potevamo forse chiuderlo prima ampliando il gap di marcature, ma c’è tempo per migliorare e ottimizzare gli sforzi. Stasera ci vuole un atteggiamento positivo, quello che ci proponiamo di tenere contro qualsiasi avversario: componente fisica, concentrazione, intelligenza nello studio dell’avversario e soprattutto collaborazione massima in mezzo al campo”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE