Cerca

Mercato

Città di Zagarolo, arrivano anche Falasca e Pulcini

La società amaranto prosegue il sul mercato e ufficializza l'arrivo di due nuovi giovani

26 Luglio 2018

Falasca e Pulcini

Falasca e Pulcini

Falasca e Pulcini

Cresce il potenziale della rosa amaranto, è ufficiale da qualche giorno l’ingaggio di altri due giovanissimi prospetti che andranno ad assommarsi ai veterani e ai già annunciati under del Città di Zagarolo.

Di provenienza palestrinese come Brecci e Pace, Stefano Pulcini pratica il futsal sin dai tempi più remoti: “Gioco a calcetto da quando ero piccolo. Sono cresciuto nella scuderia del Palestrina, ottenendo in età matura la vittoria del campionato Juniores e disputando il conseguente campionato Èlite. L’anno passato sono rimasto ai box a causa di numerosi impegni di studio, ora è venuto il tempo propizio per riavvicinarmi alla società amaranto: è un gruppo con un forte interesse verso questa disciplina, e oltretutto è una grande famiglia in cui ci sia aiuta e sostiene a vicenda. Non nego che decisivo nella mia scelta è stato anche il grande interesse mostrato dai dirigenti e dallo staff del Città di Zagarolo, c’è fiducia nei confronti di noi giovani sia del mister che dei compagni più esperti. Perdere non piace a nessuno, scenderemo in campo per vincere ogni partita: il mix di esperienza e talento può permetterci di pensare in grande, vogliamo riportate in alto questi colori e dimostrare un bel gioco. Personalmente, sarò lì ad applicarmi in maniera stenua e costante per dimostrare al mister e a tutti che posso diventare un elemento indispensabile per la squadra. Non vedo l’ora di iniziare quest’avventura!”.

Tempra prenestina anche per l’altro nuovo innesto eletto dagli osservatori zagarolesi. Si tratta del classe ’97 Federico Falasca: “Sono qui per dimostrare il mio valore, già due anni fa mi ero approssimato all’ambiente amaranto percependolo come familiare ed estremamente competitivo nel panorama provinciale. Nel frattempo sono stati fatti ulteriori passi in avanti, è una società che mira davvero a posizioni d’élite: sono giovane, forse il più giovane, mi metterò a disposizione con umiltà dando il massimo in allenamento e facendo sì che la mia tecnica possa essere un valore aggiunto ogni volta che il mister deciderà di impiegarmi”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE