Cerca

serie c2

Un top player per Zagarolo: firma Fabio De Sanctis

Dopo un periodo di stop il forte giocatore si accorda con la società prenestina

14 Agosto 2018

Fabio De Sanctis

Fabio De Sanctis

Fabio De Sanctis

Fabio De Sanctis è di nuovo in pista, e ha scelto Città di Zagarolo per rilanciarsi e per lanciarlo in alto, in combutta con il grande entusiasmo che l’arrivo di un top player della sua caratura può generare in un ambiente già enormemente motivato e fervente, in un gruppo già intarsiato di preziosi elementi (Niceforo, Scaramella e Barigelli tra gli altri) bramosi di tentare con tutte le proprie energie un sorprendente doppio salto di categoria. La C2, tra poco al via, avrà certamente tra i suoi protagonisti una squadra dall’enorme potenziale, quella amaranto.


Fabio, le richieste sono state molte ma alla fine hai scelto questa piazza. Quali i motivi? “Ho spartito il periodo migliore della mia carriera tra Virtus Guidonia e Ostia Futsal (poi Lidense), calcando scenari importanti come la C1 e le finali regionali e nazionali di Coppa Italia. Il mio mentore Tonino Cedrone, che mi segue e mi consiglia ormai da tempo, mi ha presentato in vista della prossima stagione due possibilità per tornare ad esprimermi ai miei livelli dopo un breve periodo di stasi dovuto a impegni extra-sportivi. Tra il Palestrina e gli amaranto ho scelto i secondi, l’impressione che mi ha destato il primo colloquio conoscitivo con il mister e i leader della squadra di Zagarolo è stata convincente: ho percepito un clima familiare, in più l’entusiasmo dovuto alla fresca promozione faranno di questa piazza il luogo ideale dove tornare in poco tempo ai recenti fasti”.

Nella tua carriera hai avuto interessamenti da compagini molto blasonate, dalla C alla B. Cosa prospetta la prossima C2? “Il futsal, a differenza del calcio dove una volta ottenuta la categoria ci si limita a mantenerla, ti può permettere di lottare per avanzare ulteriormente verso mete sempre più nobili: questo è il mio intento, cercherò di ripagare la fiducia accordatami e riprendere in brevissimo tempo la condizione migliore per supportare i miei ambiziosi compagni nell’obiettivo di chiudere tra le prime della classe l’anno prossimo. È vero, visto il mio trascorso avrei potuto scegliere per la prossima stagione una categoria superiore, magari una C1; non è escluso che un giorno non lontano quella categoria la riprenderò, magari con questi colori addosso”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE