Cerca

Serie D

La TCL Move Up ferma il Real Atletico Roma

La formazione di Luciano Bartoli stende l'ex capolista: che esordio per Cellanetti e Corso

10 Dicembre 2018

Tcl Move Up a segno

Tcl Move Up a segno

Tcl Move Up a segno

Ottima prova quella degli arancioneri contro Zaffiro e il suo roster: al Roma 3Z Bartoli impone il 3-1 al club che, alla vigilia, condivideva il primato insieme al Casalbertone. Capitan Papa e compagni si portano a 12 punti in classifica, blindando momentaneamente il 5° posto. Soddisfazione da parte del tecnico per la prova di sacrificio dei suoi uomini.

La gara Al Roma 3Z c’è la tensione tipica degli scontri contro le capolista: nella penultima serata dell’anno solare, infatti, gli arancioneri se la vedono con il Real Atletico Roma di Zaffiro, in vetta al girone assieme al Casalbertone prima del fischio iniziale. Il match inizia subito in salita, Mazzilli e compagni sembrano voler aggredire da subito la partita; il loro modo di giocare non offre punti di riferimento ai difensori della TCL Move Up, che tatticamente impiegano più tempo a carburare. Al 9’ è De Santis a perforare la difesa arancionera, ma è solamente un episodio: da lì la partita cambia e il volto arancionero muta espressione. Bartoli e i suoi iniziano a comprendere meglio la situazione tattica e riescono ad essere più efficaci in copertura, alzando la pressione sugli avversari, e nella transizione offensiva. Dopo svariate conclusioni di Cellanetti e Guitaldi, è capitan Papa a rimettere in parità la situazione calciando freddamente un tiro dal dischetto (30’). Il direttore di gara manda le squadre a riposo sul pari. Nella ripresa il copione del gioco è il medesimo: arancioneri a difendere altissimi, per bloccare sul nascere le azioni avversarie. I 2 gol che stendono la squadra di Zaffiro non si fanno attendere troppo: all’8’ Cellanetti centra il bersaglio grosso con una conclusione precisa, mentre tre minuti dopo è Papa a chiudere i conti calciando una rimessa laterale verso la porta e beneficiando della deviazione fatale dell’estremo difensore avversario. La doppietta di Papa permette agli arancioneri di allentare la pressione, fino al fischio finale: per Bartoli è la seconda vittoria di fila in casa, una vittoria di prestigio che offre ancora più certezze ad un roster che fino a novembre in casa non aveva raccolto punti.

Parola al mister “Sono veramente contento di come abbiamo giocato, di come abbiamo improntato la gara e di come abbiamo cambiato il nostro modo di difendere alzando la nostra retroguardia: li abbiamo messi in difficoltà e quella è stata la chiave della partita. Non ci siamo demoralizzati quando eravamo sotto di un gol e il secondo tempo è stato giocato in maniera strepitosa, rischiando molto ma riuscendo a tenere lontani i pericoli dalla porta”, il pensiero del tecnico Luciano Bartoli, che dopo l’impasse iniziale ha spronato i suoi ad alzare il baricentro in fase di non possesso: la mossa si è rivelata azzeccata, tanto che gli uomini di Zaffiro si sono avvicinati pochissimo alla porta difesa da Bonfini. Un buon segnale, un’ottima vittoria per gli arancioneri in vista dell’ultimo impegno stagionale. Col San Francesco la TCL Move Up chiuderà il 2018 e saluterà i campi per la sosta natalizia. “Faccio i complimenti agli avversari, sono una squadra organizzata e di livello. Ma li faccio soprattutto ai miei uomini, tutti: si sono sacrificati e hanno dato tutto quello che avevano, molti di loro alla fine erano stanchi, stremati. Dovevamo rimanere attaccati alla parte alta della classifica e ci siamo riusciti. Ora chiudiamo l’anno con un'altra partita di livello”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE