Cerca

Serie C2

Eur Massimo, Cirillo: "Con il Laurentino sarà una grande match"

Il presidente verdeoro carica i suoi in vista dello scontro al vertice di domani contro il gialloverdi di Di Rocco

15 Febbraio 2019

Andrea Cirillo, presidente dell'Eur Massimo

Andrea Cirillo, presidente dell'Eur Massimo


Andrea Cirillo, presidente dell'Eur Massimo

Poco più di 24 ore al big match del girone D di Serie C2 a  via Vergani scenderanno in campo il Laurentino Fonte Ostiense e l'Eur Massimo, scontro al vertice della 18ª giornata di campionato, con il Real Fiumicino spettatore interessato della sfida. La classifica vede i gialloverdi e gli aeroportuali in testa a quota 40, con i verdeoro attardati di tre punti. Il team di Paolo Minucucci deve però ancora recuperare la gara di Anguillara. Insomma quella di domani potrebbe essere una sfida decisiva per le sorti del campionato. A presentare il match è il numero uno dell'Eur Massimo Andrea Cirillo: "Ci giocheremo uno scontro al vertice importante. E' curioso notare come, a quattro mesi di distanza dal match di andata, tutto sia rimasto praticamente invariato in classifica. Ci teniamo a fare bene, anche per riscattare il ko dell'andata, pertanto domani scenderemo in campo per la vittoria". 


Avversaria pericolosa Se ad inizio stagione il Laurentino Fonte Ostiense poteva essere considerata una mina vagante, ora il team di Di Rocco è una certezza assoluta di tutta la categoria: "Il Laurentino è una squadra molto forte - prosegue il presidente Cirillo - con grandi individualità tra le quali spicca Tiziano Merlonghi, giocatore di categoria superiore. Sono organizzati, propongono un ottimo calcio a 5 e in campo mettono sempre la giusta dose di cattiveria agonistica. Abbiamo il massimo rispetto per loro, ma ci giocheremo la nostra partita per cercare la vittoria". C'è inoltre un aspetto profondo che unisce due realtà non così distanti da un punto di vista geografico: "Abbiamo il massimo rispetto per il Laurentino perché, come noi, sono una squadra ed una società estremamente legati al territorio e al quartiere, con molti tifosi e formata da un gruppo di amici, ancor prima che compagni di spogliatoio".


Minicucci Quindi il presidente Cirillo torna sul cambio in panchina del mese scorso: "Ad inizio 2019  si sono create le condizioni di condividere una visione tecnica con Paolo, e dopo una minuziosa e profonda analisi abbiamo deciso di sostituire Igor Gimelli nonostante il gran lavoro fatto in questi 3 anni. Tecnicamente  abbiamo avuto il sentore che la Squadra si stesse adagiando su posizioni consolidate e potesse veder diminuire quella fame sportiva fondamentale per vincere i Campionati. Riteniamo l’arrivo di Minicucci sulla panchina dell’Eur Massimo,  un motivo di grande prestigio, sia per il suo Curriculum sportivo che per le sue riconosciute doti di leadership. Paolo anche grazie alla collaborazione del nostro tecnico in seconda Andrea Nappi, ha già conquistato la spogliatoio e sono certo che ci porterà  al traguardo prefissato". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni