Cerca

Serie C femminile

Atletico Tirrena, Santoro: "L'obiettivo è il salto di categoria"

Il tecnico tirrenico presenta le ambizioni del club a pochi giorni dalla ripartenza del campionato

13 Aprile 2021

Olimpia Santoro

Olimpia Santoro, allenatrice dell'Atletico Tirrena (©GazReg)

Serie C femminile, ormai ci siamo. Pochi giorni al ritorno in campo del massimo campionato regionale in rosa. Andiamo quindi alla scoperta delle 8 formazioni che hanno deciso di tornare a giocare per questa stagione particolare. Olimpia Santoro è il tecnico dell'Atletico Tirrena, formazione di Civitavecchia che si presenta al via con la voglia di far bene e di lottare per il vertice: "I nostri obiettivi ovviamente non cambiano. Vogliamo compiere il salto di categoria. Non sarà facile ma per noi l'unico obiettivo è questo, altrimenti ci saremo fermati come hanno fatto altre società. La nostra ambizione è di approdare in un campionato nazionale, ma come sempre sarà il campo l'ultimo giudice. Penso che in una stagione come questa, la differenza la farà chi ha investito sul settore giovanile, unica arma per compensare le assenze dovute alla paura del Covid. Ci sono atlete che non vogliono rischiare e di conseguenza ci sono delle mancanze in campo. Questo credo che sia un problema comune a tutte le squadre".

La marcia di avvicinamento alla ripartenza è stata lunga e caratterizzata da un lavoro mirato: "Il lungo stop ci ha portati a fare un lavoro soprattutto tattico - spiega il tecnico tirrenico - Non abbiamo avuto molto tempo per effettuare una vera e propria preparazione atletica. Per questo ho puntato più sul gioco, sulla tattica e soprattutto sulla parte emotiva delle atlete. Ci hanno fermato alla seconda di campionato quando eravamo lanciate verso una nuova ed entusiasmante stagione. Lo stop, a livello mentale è stato devastante. Per questo tutto il lavoro l'abbiamo svolto con la palla attaccata al piede, ritrovare il contatto con il pallone è fondamentale".

Sarà una stagione corta, diversa dal solito e, proprio per questo, non permetterà il minimo errore: "La stagione non sarà sicuramente facile e dobbiamo fare attenzione a tantissimi aspetti, in primis al protocollo. La paura del contagio c'è ed è costante, ma la nostra passione ci porta ad essere sempre ottimisti. Ricominciare ci restituisce un po' di normalità, ma soprattutto, ci consente di mantenere vivo il nostro movimento calcistico. Con un campionato così breve e con solo il girone d'andata vivremo praticamente tutte finali. Ogni partita darà vita ad un match molto agguerrito. Per questo bisognerà studiare l'avversario per capire il suo punto debole e non perdere punti preziosi lungo il percorso".

Novità anche per quello che riguarda il roster a disposizione di mister Santoro: "La rosa si è inevitabile modificata. Ci sono atlete che non hanno ripreso per via del lavoro e per il rischio Covid. Abbiamo integrato parte dell'Under 19 alla prima squadra, ragazze che stanno disputando un campionato nazionale che inevitabilmente garantirà loro un'esperienza formativa molto importante. La maggior parte del gruppo è rimasto lo stesso quindi il nostro gioco ormai è rodato. Abbiamo pronta Eleonora Bussu, atleta universale che finalmente è pronta alla ripresa, ed è rientrata Romina Lo Bue, centrale inamovibile, mentre abbiamo inserito il portiere Chiara De Annutris".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE