Cerca

Serie C2

Ulivi, Sartini: "Vi racconto il Covid e ai ragazzi dico..."

Il capitano del club di via della Pisana spiega la sua esperienza con il virus e lancia un messaggio ai più piccoli

26 Novembre 2020

Valerio Sartini Ulivi

Valerio Sartini, capitano degli Ulivi Village

Oggi parliamo della storia di Valerio Sartini, capitano della prima squadra degli Ulivi Village in C2, che ci rivela la sua esperienza cercando di lanciare un bel messaggio a tutti i più giovani.

Buongiorno Valerio, tu sei il capitano e l’uomo simbolo della C2 degli Ulivi Village: vuoi raccontarci la tua esperienza vissuta nelle ultime settimane? Come stai ora e com’è stato provarlo sulla tua pelle?

“Beh diciamo che non è stato facile, considerando anche il fatto che vivono con me la mia compagna e la bimba di 6 anni. Devo dire che nella gestione del virus siamo stati bravi, perché appena ho avuto le prime linee di febbre, mi sono subito messo in isolamento da loro senza avere il minimo contatto per tutta la durata della quarantena e per fortuna questo è servito a non contagiare loro. Posso dire che il mio fisico ha retto bene, ho avuto febbre un paio di giorni e tosse leggera per 5 giorni. Questo probabilmente grazie anche all’immediatezza delle cure ricevute dal mio medico. Dunque dopo una settimana già ero tornato in forma ma il tampone purtroppo diceva il contrario ed ho dovuto rispettare l’isolamento per tutti i 21 giorni, e posso dire che è davvero brutto non poter abbracciare la propria famiglia per tutto questo tempo, é la cosa che mi è pesata di più. Ora é tutto finito e sono pronto a tornare in campo!”

Cosa ti senti di dire a tutti i bambini e ragazzi più giovani, in primis a quelli della scuola calcio Ulivi?
“A tutti i piccoli posso dire di stare sempre attenti e rispettare tutte le regole che gli vengono imposte sia per la pericolosità del virus ma soprattutto per le conseguenze eventuali di dover stare da soli per tanto tempo”.

Come e quando se ne uscirà secondo te da tutta questa situazione?
“Purtroppo nessuno è in grado di dirci quando ne usciremo ma la cosa importante é andare avanti nonostante tutto e cercare il più possibile di mantenere attiva la routine di sempre. Mi auguro con tutto il cuore che ci permettano di riprendere a pieno le nostre attività nel 2021!”

Come valuti lo sport in questo momento? Quanto è importante continuare a farlo in sicurezza?
“Lo sport secondo me é fondamentale per tutti, grandi e piccoli. Ognuno dovrebbe praticarne uno, i piccoli in particolare per aiutarli nella crescita a livello fisico ma soprattutto renderli disciplinati, farli stare in gruppo, farli sfogare e fargli scoprire le loro passioni e, cosa fondamentale, lo sport evita di farli stare rinchiusi dentro casa attaccati a tv e videogiochi. Va fatto un elogio speciale agli Ulivi Village ed a tutto lo staff per la repentina messa in sicurezza di tutte le attività svolte. Questo ha reso possibile una continuità nel praticare qualsiasi disciplina in totale sicurezza senza interruzioni e in un periodo come questo bisogna davvero ringraziarli perché nulla di quello che stanno facendo è scontato”.

Quale è la tua più grande speranza per il prossimo futuro?
“La mia più grande speranza è di riprendere già dopo Natale, di tornare in campo con tutti i compagni senza limitazioni varie e poter ricominciare a fare sport in tranquillità perché devo ammettere che la cosa mi manca tantissimo”

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni